Fondo imprese in difficolta: al via le domande per i finanziamenti agevolati

Individuata la finestra temporale per la presentazione delle domande di accesso al Fondo imprese in difficoltà

di , pubblicato il
Fondo imprese in difficolta: al via le domande per i finanziamenti agevolati

Definiti i termini e le modalità per l’accesso al Fondo imprese in difficoltà. Sono contenuti nel decreto direttoriale del MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) emanato lo scorso 3 settembre 2021.

Stiamo parlando del fondo che, con una dotazione di 400 milioni di euro, è finalizzato a sostenere la continuità operativa delle grandi imprese che si trovano in situazione di temporanea difficoltà finanziaria connessa all’emergenza epidemiologica Covid-19, attraverso la concessione di finanziamenti agevolati.

Requisiti per accedere al fondo imprese in difficoltà

Al fine di poter accedere ai finanziamenti agevolati in esame, è richiesto che l’impresa richiedente oltre a versare in situazione di temporanea difficoltà finanziaria, deve anche:

  • presentare prospettive di ripresa dell’attività
  • essere regolarmente costituita e iscritta nel Registro delle imprese
  • avere una sede legale e operativa ubicata in Italia
  • non rientrare tra le imprese che hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato, gli aiuti individuati quali illegali o incompatibili dalla Commissione europea
  • non essere sottoposta a procedure concorsuali con finalità liquidatorie
  • aver restituito somme dovute a seguito di provvedimenti di revoca di agevolazioni concesse dal Ministero dello sviluppo economico
  • non essere destinataria di una sanzione interdittiva.

Inoltre è richiesto che i legali rappresentanti o amministratori non siano stati condannati, con sentenza definitiva o decreto penale di condanna divenuto irrevocabile o sentenza di applicazione della pena su richiesta ai sensi dell’articolo 444 del codice di procedura penale, per i reati che costituiscono motivo di esclusione di un operatore economico dalla partecipazione a una procedura di appalto o concessione ai sensi della normativa in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture vigente alla data di presentazione della domanda.

Gli aiuti concessi

Il Fondo imprese in difficoltà, come detto, prevede la concessione di finanziamenti agevolati. Si prevede che l’importo complessivo non può essere superiore, alternativamente:

  • al doppio della spesa salariale annua dell’impresa proponente per il 2019 o per l’ultimo esercizio disponibile, compresi gli oneri sociali e il costo del personale che lavora nel sito dell’impresa ma che figura formalmente nel libro paga dei subcontraenti. Nel caso di imprese create a partire dal 1°gennaio 2019, l’importo massimo del finanziamento non può superare i costi salariali annui previsti per i primi due anni di attività
  • al 25% del fatturato totale dell’impresa proponente nel 2019.

Ad ogni modo, l’importo del finanziamento non può eccedere i 30 milioni di euro.

Come accedere al Fondo imprese in difficoltà

L’accesso al fondo richiede la presentazione di apposita domanda. In dettaglio la richiesta potrà essere presentata dalle ore 12:00 del giorno 20 settembre 2021 e fino alle ore 11:59 del giorno 2 novembre 2021.

A tal fine sarà resa disponibile l’apposita procedura informatica, accessibile dal sito Invitalia -Agenzia Nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa.

Potrebbe anche interessarti:

Argomenti: ,