Fondazioni bancarie pro volontariato (FOB), la percentuale del credito per il 2020

Si tratta di un credito d’imposta pari al 100% dei versamenti effettuati al fondo unico nazionale.

di , pubblicato il
Si tratta di un credito d’imposta pari al 100% dei versamenti effettuati al fondo unico nazionale.

La percentuale, in base alla quale è determinato il credito d’imposta spettante per l’anno 2020 alle fondazioni di origine bancaria (Fob), in relazione ai versamenti effettuati al fondo unico nazionale (Fun) entro il 31 ottobre 2020, è pari al 19,8704 per cento.

È quanto previsto dal provvedimento del 3 dicembre 2020 del direttore dell’Agenzia delle entrate, Ernesto Maria Ruffini. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Fondo unico nazionale (FUN)

Al fine di assicurare il finanziamento stabile dei CSV (centri di servizio per il volontariato), l’articolo 62, comma 1, del decreto legislativo del 3 luglio 2017, n. 117 (Codice del Terzo settore), ha istituito il fondo unico nazionale (FUN), alimentato da contributi annuali delle fondazioni di origine bancaria (FOB) e amministrato dall’Organismo nazionale di controllo (ONC).

Credito d’imposta alle fondazioni di origine bancaria

È previsto, a decorrere dall’anno 2018, un credito d’imposta pari al 100% dei versamenti effettuati al FUN, da utilizzare esclusivamente in compensazione tramite modello F24, fino a un massimo di 15 milioni di euro per l’anno 2018 e 10 milioni di euro per gli anni successivi.

Le disposizioni attuative del credito d’imposta in oggetto sono state approvate con decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali del 4 maggio 2018.

In particolare, l’articolo 2 del D.M. del 4 maggio 2018 prevede che, ai fini della determinazione del credito d’imposta, rilevano i versamenti effettuati al FUN entro il 31 ottobre di ciascun anno.

La percentuale per l’anno 2020

L’Agenzia delle entrate, sulla base del rapporto tra l’ammontare delle risorse stanziate e l’importo complessivo dei versamenti effettuati dalle fondazioni al FUN, con provvedimento del Direttore del 3 dicembre 2020, rende nota la percentuale in base alla quale è determinato l’ammontare del credito d’imposta spettante a ciascuna fondazione.

Tanto premesso, tenuto conto che l’ammontare complessivo dei versamenti effettuati dalle fondazioni al FUN entro il 31 ottobre 2020 è pari a 50.326.092,22 euro, a fronte di risorse disponibili per 10.000.000,00 euro, la suddetta percentuale è ottenuta dal rapporto tra 10.000.000,00 e 50.326.092,22; il risultato di tale rapporto, espresso in termini percentuali e troncato alla quarta cifra decimale, è pari al 19,8704 per cento.

Articoli correlati

Onlus e associazioni: adeguamento dello statuto entro il 31 marzo 2021

Terzo settore: gli interventi definitivi del decreto Cura Italia

Argomenti: ,