Fisco, rallenta la partecipazione dei Comuni al contrasto all’evasione

Negli ultimi cinque anni è diminuito costantemente il totale del premio riconosciuto ai Comuni per la loro compartecipazione al contrasto all’evasione fiscale e contributiva.

di , pubblicato il
Negli ultimi cinque anni è diminuito costantemente il totale del premio riconosciuto ai Comuni per la loro compartecipazione al contrasto all’evasione fiscale e contributiva.

Rallenta la compartecipazione dei Comuni al contrasto all’evasione fiscale.

Le somme spettanti quest’anno ai Comuni per la loro partecipazione all’attività di accertamento fiscale e contributivo per l’anno 2019 ammontano a 7,8 milioni di euro, in diminuzione del 31,8% rispetto all’anno precedente.

Questo è quanto emerge da uno studio della UIL, pubblicato sul proprio sito il 2 ottobre 2020.

Il trend negativo va ormai avanti da almeno 5 anni e non accenna a invertire.

Comuni e contrasto all’evasione

Il report della Uil mette in evidenza come, negli ultimi cinque anni, sia diminuito costantemente il totale del premio riconosciuto ai Comuni per la loro compartecipazione al contrasto all’evasione fiscale e contributiva.

Spiega Ivana Veronese, segretaria Confederale Uil, “i dati che emergono dall’analisi sono alquanto deludenti se si paragonano agli alti tassi di evasione fiscale e di irregolarità lavorativa nel nostro Paese, che secondo gli ultimi dati ammontano ad oltre 110 miliardi di euro”.

Per la Veronese, i Comuni possono fare molto di più in chiave antievasione, proprio perché sono i primi presidi sul territorio.

Aggiunge la segretaria Uil, è necessario “rendere uniforme l’attività del processo di partecipazione dei Comuni su tutto il territorio nazionale”.

Per maggiori informazioni si legga: “Compartecipazione dei Comuni al contrasto all’evasione fiscale e contributiva, elaborazione a cura della UIL Servizio Lavoro, Coesione e Territorio“.

Articoli correlati

Iva, 35,4 miliardi di evasione. Italia maglia nera in UE

Evasione fiscale: Fattura Elettronica e altre tecnologie potrebbero dimezzarla in soli 5 anni

Evasione fiscale, Ruffini: grazie alla tecnologia si potrà dimezzare

Argomenti: ,