Finanziamenti Ue per imprese: prestiti e programmi Europei

I finanziamenti destinati alle imprese dall'Unione Europea servono ad incentivare l'occupazione e l'autoimprenditorialità per risollevare l'economia.

di , pubblicato il
I finanziamenti destinati alle imprese dall'Unione Europea servono ad incentivare l'occupazione e l'autoimprenditorialità per risollevare l'economia.

Attraverso i Fondi UE le imprese italiane possono accedere a finanziamenti europei concessi per far crescere l’economia. Per accedere ai finanziamenti UE per le imprese iniziative e bandi promossi dalla Banca Europea degli Investimenti.   Per finanziare i progetti innovativi l’Europa ha create due tipi di Fondi che hanno lo scopo di ridurre le disparità regionali, di aumentare la competitività, l’occupazione e la cooperazione.   I due fondi principali originari sono il FESR, Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, istituito nel 1975 che va a finanziare tutti quei progetto che sono in grado, poi, di produrre occupazione, e il FSE, Fondo Sociale Europeo, istituito nel 1958, che finanzia azioni di formazione per inserire professionalmente i disoccupati.   Da questi due fondi originari ne sono nati altri.   Fondo Fas Fondo Aree Sottoutilizzate, che punta ad intervenire nelle aree meno sviluppate impegnando le risorse per investimenti pubblici, incentivi a soggetti privati per favorire autoimpiego e autoimprenditorialità.   Il Jobs for Youth è un finanziamento che riguarda la start-up giovanili. I finanziamenti sono destinati ad imprese fino a 10 dipendenti (finanziamenti fino a 25mila euro) sia che assumano giovani di età compresa tra i 15 e i 29 anni sia che offrano corsi di formazione e stage.  

Programmi Ue

Horizon 2020: destinato a finanziare prodotti innovativi COSME: finanziamenti alle PMI Erasmus: finanzia la mobilità di studenti, insegnanti e ricercatori nei vari Paesi europei Life: destinato ai progetti ambientali.  

Come avviene l’erogazione dei contributi?

Con i finanziamenti europei è possibile attuare progetti che incentivano le collaborazioni tra imprese, enti e associazioni. L’erogazione dei contributi avviene attraverso due modi: Call for Proposal: si presenta innanzitutto il progetto mediate un partenariato, seguendo delle linee guida ben precise Call for Tender: a conclusione di una gara di appalto si assegna un budget.

  I contributi europei concessi sono a fondo perduto e vanno a coprire dal 50 al 100% del progetto che si intende realizzare. Se non viene erogato il 100% della quota, la parte

Argomenti: