Finanziamenti alle Pmi: 4.9 miliardi da Cassa Depositi e Prestiti

Un tesoretto per le piccole e medie imprese, che hanno tempo fino al 31 dicembre 2014 per chiedere i fondi

di , pubblicato il
Un tesoretto per le piccole e medie imprese, che hanno tempo fino al 31 dicembre 2014 per chiedere i fondi

La Cassa Depositi e Prestiti (CDP) e Abi hanno lanciato una campagna di finanziamenti per le Pmi dal valore totale di 10 miliardi di euro, finalizzati ad investimenti per la produzione. Secondo il monitoraggio di Abi, alla data del 30 settembre 2014, sono stati erogati 5,1 miliardi di euro, per cui ne restano ancora 4.9 a disposizione di chi presenterà domanda entro il 31 dicembre 2014. Un’iniziativa avviata nel marzo del 2012, in seguito all’accordo tra Abi e le associazioni in rappresentanza del mondo imprenditoriale, e prorogata fino alla fine di questo anno (ma non si escludono ulteriori proroghe). Il plafond a disposizione delle piccole e medie imprese si concretizza in finanziamenti erogati a valere su fondi CDP che, in caso di investimenti volti alla produzione, possono beneficiare delle agevolazioni pubbliche. Inoltre hanno valenza contrattuale dei mutui ipotecari o chirografari e possono anche essere utilizzati per necessità legate all’aumento di capitale operativo (circolante).

Integrazione con le agevolazioni pubbliche

I finanziamenti alle PMI con fondi CDP sono considerati privati, e non aiuti di stato, in quanto erogati a condizioni di mercato. Quindi un’impresa può accedere al finanziamento e al tempo stesso a garanzie pubbliche, come il Fondo Centrale di Garanzie.

Quasi la metà dei finanziamenti alle Pmi del settore industria

Secondo lo studio dell’Abi, i tre quarti degli investimenti vengono utilizzati per beni materiali (77,8%), mentre il 72% dei finanziamenti ha durata superiore ad un triennio. L’industria è il settore cui è destinato il 43,1% dei finanziamenti alle Pmi, cui segue, staccato, quello commerciale e alberghiero, con il 28,9%; decisamente meno interessate i settori dell’artigianato, dell’edilizia e delle opere pubbliche e dell’agricoltura, la cui fette di finanz

Argomenti: