Figli a carico under 24: la verifica del requisito anagrafico

Come va verificato il requisito anagrafico per considerare il figlio fiscalmente a proprio carico nella dichiarazione dei redditi?

di , pubblicato il
Come va verificato il requisito anagrafico per considerare il figlio fiscalmente a proprio carico nella dichiarazione dei redditi?

Sono alle prese con la mia dichiarazione dei redditi riferita all’anno d’imposta 2019 (Modello Redditi PF/2020) e mi sorge un dubbio in merito al quadro dei familiari a carico. Ho un figlio che ha compito 24 anni a gennaio 2019 e lo scorso anno ha lavorato conseguendo un reddito di 3.500 euro.

So che per figli di età fino a 24 anni il reddito che questi devono conseguire per essere considerati fiscalmente a carico del genitore è di 4.000 euro e non di 2.840,51.

Visto che, come detto, mio figlio ha compiuto i 24 anni a gennaio 2019 possono consideralo fiscalmente a mio carico nel Modello Redditi PF/2020?

Limiti reddituali per familiari a carico

Il legislatore prevede che per considerare un familiare fiscalmente a tuo carico è necessario che questi possieda, nell’anno d’imposta di riferimento, un reddito complessivo, computando anche le retribuzioni corrisposte da enti e organismi internazionali, rappresentanze diplomatiche e consolari e missioni, nonché quelle corrisposte dalla Santa Sede, dagli enti gestiti direttamente da essa e dagli enti centrali della Chiesa cattolica, non superiore a 2.840,51 euro, al lordo degli oneri deducibili.

A partire dall’anno 2019, per i figli di età non superiore a 24 anni il predetto limite di reddito complessivo è elevato a 4.000 euro.

Familiari fiscalmente a carico: chi sono?

Nel rispetto dei limiti reddituali di cui sopra, puoi considerare fiscalmente a tuo carico, anche se non conviventi con te o residenti all’estero:

  • il tuo coniuge non legalmente ed effettivamente separato
  • i tuoi figli (compresi i figli, adottivi, affidati o affiliati) indipendentemente dal superamento di determinati limiti di età e dal fatto che siano o meno dediti agli studi o al tirocinio gratuito.

Sempre nel rispetto dei citati limiti reddituali, puoi considerare a carico anche i seguenti altri familiari, a condizione che convivano con te o che ricevano da te assegni alimentari non risultanti da provvedimenti dell’Autorità giudiziaria:

  • il tuo coniuge legalmente ed effettivamente separato
  • i discendenti dei tuoi figli
  • i tuoi genitori (compresi quelli adottivi)
  • i tuoi generi e le tue nuore
  • tuo suocero e tua suocera
  • i tuoi fratelli e le tue sorelle (anche unilaterali)
  • i tuoi nonni e le tue nonne.

Il requisito dell’età anagrafica peri figli a carico

Dunque, in base alle attuali regole e con riferimento all’anno d’imposta 2019, tu (genitore) può considerare fiscalmente a carico, i tuoi figli, se questi ultimi, nell’anno 2019, hanno conseguito un reddito complessivo, al lordo degli oneri deducibili:

  • pari o inferiore a 2.840,51 euro (se i tuoi figli nel 2019 hanno età inferiore ai 24 anni)
  • pari o inferiore a 4.000 euro (se i tuoi figli nel 2019 hanno età non superiore ai 24 anni).

L’Agenzia delle Entrate, nella Circolare n. 19/E del 2020 ha precisato che

“il requisito dell’età è rispettato purché sussista anche per una sola parte dell’anno, in considerazione del principio di unitarietà del periodo d’imposta”.

Pertanto, se tuo figlio ha compiuto 24 anni nel corso del 2019, come nel caso del quesito, il limite reddituale da prendere a riferimento per considerarlo o meno a carico nel Modello Redditi PF/2020 è 4.000 euro.

Potrebbero interessarti anche:

Argomenti: ,