Fermo auto, novità in arrivo

Fermo auto, in arrivo novità, vengono accettate le richieste del M5S in riferimento alla riscossione coattiva.

di Angelina Tortora, pubblicato il
Fermo auto, in arrivo novità, vengono accettate le richieste del M5S in riferimento alla riscossione coattiva.

Fermo auto, novità in arrivo. Il M5S ha chiesto delle revisioni del fermo d’auto a Equitalia secondo il meccanismo di riscossione coattiva. L’attuale amministratore delegato di Equitalia, ha affermando che è giusto che ci sia maggiore discrezionalità e annullamento degli effetti, se il contribuente dimostra di usare l’autovettura per il lavoro, richiesta formulata più volte dal M5S. Ruffini continua col dire, che i loro esperti saranno diffusi sul territorio per verificare e rendere impignorabile l’unico veicolo usato per lavorare.

Fermo amministrativo Equitalia 2016: basta fare istanza per lo sblocco?

Il M5S ha richiesto anche la cancellazione delle cartelle equitalia prescritte o della richiesta di sospensione in autotutela per la scadenza del termine dei 220 giorni. Inoltre sempre il M5S ha evidenziato come il calcolo delle rate alla francese, innesca una forma di anatocismo, e per finire chiede anche la regolarità del Durc al momento della definizione agevolata prevista dal decreto legge n. 193/2016 e non al pagamento della prima o unica rata.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: News diritto, Fermo amministrativo