Fatturazione Elettronica: come ottenere la PEC?

Fatturazione elettronica, Firma digitale e Posta Elettronica Certificata (PEC) sono gli strumenti che fanno parte della quotidianità di imprese e professionisti titolari di Partita IVA.

di , pubblicato il
Fatturazione elettronica, Firma digitale e Posta Elettronica Certificata (PEC) sono gli strumenti che fanno parte della quotidianità di imprese e professionisti titolari di Partita IVA.

Fatturazione elettronica, Firma digitale e Posta Elettronica Certificata (PEC) sono gli strumenti che fanno parte della quotidianità di imprese e professionisti titolari di Partita IVA.

Fatturazione elettronica: che cos’è?

La fatturazione elettronica è un documento informatico, in formato XML (eXtensible Markup Language) e che viene trasmesso al Sistema di Interscambio (SdI) e poi inviato in automatico al soggetto ricevente.

Il Fisco è intervenuto con il provvedimento n. 166579/2020 del 20 aprile 2020, aggiornando le specifiche tecniche del tracciato XML della fattura elettronica.

Le nuove specifiche tecniche della fattura elettronica permettono una serie di semplificazioni per quanto riguarda le procedure di integrazione della fattura legate all’applicazione del meccanismo del reverse charge.

Le disposizioni previste nel comma 5 dell’art. 17 del DPR n. 633/72 impongono al cessionario/committente di integrare la fattura emessa dal cedente/prestatore con l’indicazione dell’imposta e dell’aliquota IVA.

Fatturazione Elettronica: quali sono i vantaggi?

La fatturazione elettronica presenta i seguenti vantaggi amministrativi e fiscali.

Dal punto di vista fiscale la fattura elettronica consente di:

  • esonerare i contribuenti dalla tenuta dei registri IVA;
  • ridurre i termini di accertamento fiscale per tutti i contribuenti titolari di Partita IVA che emettono fatture elettroniche, eseguendo pagamenti in modalità tracciata per importi superiori ai 500,00 euro.

Dal punto di vista amministrativo la fatturazione elettronica consente di:

  • ottimizzare il sistema di archiviazione, finalmente basato sul digitale e non sulla carta,
  • velocizzare i processi aziendali e ridurre i tempi delle attività amministrative,
  • ridurre i relativi costi.

Posta Elettronica Certificata (PEC): cos’è?

La Posta Elettronica Certificata (PEC) è una casella mail mediante la quale la comunicazione assume valore legale, come se fosse una raccomandata con ricevuta di ritorno.

Posta Elettronica Certificata (PEC): quali sono i soggetti coinvolti?

Per rendere la comunicazione efficace i soggetti coinvolti sono:

  • il mittente della comunicazione, che materialmente scrive la mail e carica gli allegati,
  • il gestore della casella PEC che “impacchetta” il messaggio preparato dal mittente,
  • il gestore della casella PEC intestata al destinatario,
  • il destinatario della comunicazione, il quale deve appoggiarsi ad un gestore di posta elettronica certificata.

Come ottenere la PEC?

È possibile scegliere un qualsiasi gestore e, successivamente, è necessario attivare la casella PEC registrandosi online e convalidando la propria identità.

Dal punto di vista operativo l’utilizzo della PEC funziona come le caselle di posta tradizionali.

È possibile inviare e ricevere messaggi con valore legale senza la necessità di utilizzare programmi speciali e senza dover acquistare dispositivi di autenticazione.

 

Argomenti: ,