Fattura elettronica tra privati: agevolazioni, esoneri e incentivi

Fatturazione elettronica: tra privati conviene ancora di più. Dal 2017 incentivi ed agevolazioni fiscali

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Fatturazione elettronica: tra privati conviene ancora di più. Dal 2017 incentivi ed agevolazioni fiscali

Allo studio incentivi e agevolazioni per i privati che useranno la fattura elettronica dal 2017: tante le novità contenute nel decreto attuativo di riforma fiscale in seguito alle ultime modifiche approvate dal Governo il 17 luglio durante il secondo esame preliminare del provvedimento. L’intento, che viene confermato e sottolineato, è quello di incentivare la fatturazione elettronica anche tra privati.

Spesometro e controlli fiscali: esoneri per chi sceglie le fatture elettroniche

Il primo ordine di interventi punta a ridurre i controlli fiscali per i privati che ricorrono alla fatturazione elettronica. In particolare la riforma prevede l’esonero dallo spesometro e dall’obbligo di comunicazione per black list e contratti di leasing.  

Gestione fatture elettroniche: per alcuni privati è gratis

Per quanto riguarda la gestione, l’impianto base girerà intorno al Sistema di Interscambio (SiD),l come avviene già per i fornitori della PA.  Per determinate categorie di soggetti IVA il servizio di generazione, invio e conservazione delle fatture telematiche sarà gratuito.

Fattura elettronica tra privati: rimborsi IVA e distributori automatici

Per chi opta per la fatturazione elettronica inoltre i rimborsi IVA saranno più veloci. Non solo: i distributori automatici avranno l’obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi. Da questo punto di vista però l’Agenzia delle Entrate ha assicurato che le novità non comporteranno l’acquisto di nuovi distributori. <strong

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Compilazione fattura

I commenti sono chiusi.