F24: novità dal 1 ottobre 2014. Ecco quali sono

I versamenti di tributi, contributi previdenziali, premi assicurativi potranno essere effettuati con F24 cartaceo unicamente dai contribuenti “privati” (non titolari di partita IVA) nel caso in cui l’importo da pagare non sia superiore ad Euro 1.000, senza compensazioni

di , pubblicato il
 I versamenti di tributi, contributi previdenziali, premi assicurativi potranno essere effettuati con F24 cartaceo unicamente dai contribuenti “privati” (non titolari di partita IVA) nel caso in cui l’importo da pagare non sia superiore ad Euro 1.000, senza compensazioni

Pagare le tasse con il modello F24 comporterà una serie di novità dal 1 ottobre 2014. Vediamo quali sono.

Pagamento mod. F24: novità dal 1 ottobre 2014

Dal 1 ottobre 2014, il DL 66 del 2014 ha previsto una serie di novità nell’ottica della spending review, che riguardano le modalità di presentazione e versamento delle tasse usando il mod. F24. In particolare da questa data tutti i versamenti si dovranno effettuare allo stesso modo in cui vengono effettuati dai soggetti con partita Iva, esclusivamente in via telematica o direttamente. Si prevede così l’abbandono del pagamento in forma cartacea favorendo l’utilizzo di modalità telematiche di versamento. Le principali novità riguardano:

  • nel caso in cui, per effetto delle compensazioni effettuate, il saldo finale del modello sia di importo pari a zero, il contribuente potrà effettuare il versamento “esclusivamente mediante i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate”. Non sarà più possibile presentare l’F24 a zero presso una banca, le poste o un intermediario abilitato, ma il contribuente potrà presentare il modello esclusivamente mediante i servizi telematici, registrandosi presso l’Agenzia delle Entrate;

 

  • se vengono effettuate delle compensazioni e il saldo finale sia di importo positivo, il versamento potrà avvenire “esclusivamente mediante i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate e dagli Intermediari della riscossione convenzionati con la stessa”;

 

  • se il saldo finale sia di importo superiore a 1.000 euro, il versamento potrà essere effettuato, come per il caso b), “esclusivamente mediante i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate e dagli Intermediari della riscossione convenzionati con la stessa”.
Argomenti: , ,