Evasometro: come funzionerà lo strumento di controllo dei conti corrente

L’Evasometro permetterà di incrociare i dati presenti nel conto corrente, saldi e movimenti, con la dichiarazione dei redditi.

di , pubblicato il
L’Evasometro permetterà di incrociare i dati presenti nel conto corrente, saldi e movimenti, con la dichiarazione dei redditi.

Partito dopo Ferragosto, l’Evasometro che andrà a scavare nei conti bancari degli italiani, è pronto a colpire anche le persone fisiche dopo una fase sperimentale. Ora bisogna solo attendere le decisioni politiche su come far scattare lo strumento visto che, in ogni caso, consentirebbe un raggio di azione piuttosto ampio. Lo scopo, comunque è andare a recuperare tra i 10 ed i 15 miliardi di euro insieme ad altri strumenti come lo scontrino e la fattura elettronica.

Come funzionerà 

L’Evasometro, infatti, permetterà di incrociare i dati presenti nel conto corrente, saldi e movimenti, con la dichiarazione dei redditi. Il nuovo Governo dovrà fissare i paletti e applicare i filtri anche per evitare indagini impopolari. Per adesso l’ipotesi più probabile è che l’algoritmo scatterà quando si verificherà un discostamento del 20-25% tra il saldo di fine anno del conto e quanto dichiarato. A quel punto saranno anche valutati altri dati visto che soltanto l’algoritmo non basterà a far accendere la cosiddetta luce rossa. Ad esempio bisognerà valutare se il soggetto, in quel periodo, ha ricevuto ad esempio un’eredità o venduto casa. Appare chiaro che in questa prima fase l’evasometro si concentrerà maggiormente su casi limite e comunque ci sarà sempre l’occhio umano a vigilare. 

Cosa l’Agenzia delle Entrate controllerà

Come riporta Il Messaggero a far scattare il rischio evasione ci saranno alcune variabili come i saldi in entrata e uscita, le giacenze medie e i flussi in entrata e uscita ma anche altre fonti di reddito. Occhi puntati anche su carte di credito, conti deposito e prodotti finanziari e obbligazioni. Si potrà andrà a scavare fino al 2014 per quanto riguarda le persone fisiche fino a diventare sempre più efficiente.

 

Leggi anche: Evasometro: il nuovo algoritmo a disposizione dell’Agenzia delle Entrate

Stretta sui contanti: controlli serrati per chi versa e preleva più di 10mila euro mensili

Argomenti: , , ,