Evasione fiscale, pagamenti contanti vs fattura elettronica. Chi vince e chi perde

Deludente il divieto di pagamento in contanti sotto i 1000 euro in termini di lotta all'evasione fiscale. Meglio la fattura elettronica. Ecco le parole del viceministro all'economia Casero

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Deludente il divieto di pagamento in contanti sotto i 1000 euro in termini di lotta all'evasione fiscale. Meglio la fattura elettronica. Ecco le parole del viceministro all'economia Casero

Il divieto di pagamento in contanti solo sotto i 1000 euro è stato un vero e proprio flop poiché i risultati dal punto di vista della lotta all’evasione fiscale non sono quelli sperati. Meglio la fattura elettronica. Ad affermarlo sia il viceministro dell’economia e delle finanze Luigi Casero che il vicedirettore dell’Agenzia delle entrate, Marco Di Capua.

Pagamento contanti 1000 euro: obiettivo lotta evasione fiscale

Il divieto di pagamento in contanti sopra i 1000 euro è stato introdotto dal governo Monti con la manovra salva Italia, il decreto legge 2012 del 2011 convertito in legge 2014. Per maggiori dettagli si rinvia a:

 Pagamento in contanti, dagli affitti ai professionisti tutte le novità dal 2014

La finalità espressa è quella di rendere tracciabili i pagamenti e permettere così una stringente ed efficace lotta all’evasione fiscale. Ma così sembra non essere stato.

Pagamento contanti limite 1000 euro: un flop secondo Casero e Di Capua

“Abbassare ulteriormente la soglia non porterebbe ad alcun tipo di risultato in termini di lotta all’evasione. Abbiamo già visto in questi anni” – ha detto il viceministro – “che la grande evasione fiscale, quella che contribuisce a formare i 130 mld di evasione fiscale totale in Italia, non si nasconde tra i pagamenti in contanti”. Fa eco alle parole di Casero, il vicedirettore Di Capua, secondo cui “la lotta all’evasione quest’anno si è assestata sui 13,1 mld di euro (nel 2012 erano stati 12,5 mld) tutti derivanti dalle contestazioni e dai controlli sui contribuenti; su questa cifra, però, il tetto dei mille euro non ha inciso in modo particolare”.

[fumettoforumright]

Lotta all’evasione fiscale? Meglio la fattura elettronica

Si punta quindi il dito contro i pagamento in contanti sotto i 1000 euro, che sarebbero inefficaci al fine della lotta all’evasione fiscale, mentre d’altra parte il viceministro Casero elogia la fattura elettronica. “Con l’incremento della fatturazione elettronica prevista nella delega fiscale” – afferma – “ sono molti gli effetti positivi che potremo ottenere. Primo fra tutti una migliore tracciabilità dei pagamenti per combattere l’evasione fiscale. In secondo luogo, verrebbe migliorato il meccanismo dei rimborsi fiscali, in particolare per quel che attiene l’Iva oltre a tempi più stretti nell’attività di controllo”.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Evasione fiscale