Evasione fiscale: il nome di chi non paga le tasse finisce sul web

Gogna pubblica, anzi digitale, per chi non paga le tasse: ecco la nuova arma dell’amministrazione pubblica contro l’evasione fiscale

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Gogna pubblica, anzi digitale, per chi non paga le tasse: ecco la nuova arma dell’amministrazione pubblica contro l’evasione fiscale

Una lista nera online con i nomi pubblici di chi non paga le tasse: ecco la nuova arma contro l’evasione fiscale minacciata dal sindaco del Comune di Mulazzo, Claudio Novoa. Un tentativo di frenare l’evasione che è arrivata a pesare sulle casse del Comune oltre milione di euro. Le imposte più evase risultano essere Imu e Tares. Dei 626.835 euro totali che mancano alle casse comunali, 254.737 euro si riferiscono all’Imu relativa al periodo compreso tra il 2011 e il 2014 mentre i restanti 372.098,65 euro rappresentano il frutto dell’evasione della tassazione Tarsu, Tares e Tari, anche questa per il periodo fiscale dal 2011 fino al dicembre del 2014.

Evasione fiscale: la gogna pubblica oltre Equitalia

Il rischio di finire nella lista nera online non è una bufala o una mera minaccia senza fondamento: i cittadini hanno ricevuto una lettera che li mette in guardia sulle conseguenze sulla reputazione pubblica di non regolarizza la propria situazione con il Fisco entro 15 giorni dal ricevimento della missiva. “Chi continuerà su questa strada invece, una volta attestato che non sia in difficoltà economica, non avrà vita facile. Ma nessuna delle persone in difficoltà verrà mai abbandonata” ha precisato il sindaco cercando di spiegare la ratio del provvedimento.

Nomi pubblici degli evasori: è legale?

Per i cittadini in difficoltà economica sarà studiato un piano personalizzato di rientro per la rateizzazione del debito. L’intervento di pubblicazione online del nome degli evasori fiscali seriali ovviamente non sostituisce le procedure amministrative con Equitalia ma rappresenta una “sanzione” alternativa e complementare che potrebbe ispirare molti altri Comuni. Sicuramente efficace anche se opinabile dal punto di vista morale. Qual che invece è stato smentito è la sua presunta illegalità: può essere una misura impopolare per i debitori ma non viole nessuna norma sulla privacy.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Evasione fiscale, Tasse e Tributi