Evasione fiscale: bollino blu a chi paga le tasse

Attilio Befera prosegue la sua crociata anti-evasione e lancia una nuova idea che ricorda i premi per il pagamento del Canore Rai

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Attilio Befera prosegue la sua crociata anti-evasione e lancia una nuova idea che ricorda i premi per il pagamento del Canore Rai

Ha fatto discutere la proposta di Attilio Befera, direttore dell’Agenzia delle Entrate, di “premiare” con un bollino blu i negozianti che dimostrano di essere in regola con il pagamento delle tasse. Una sorta di “certificato di qualità”, o meglio di rispettabilità fiscale. L’adesivo blu andrebbe apposto sulla vetrina dei negozi dei commercianti onesti. L’obiettivo è chiaramente quello di rendere nota a tutti la condotta fiscale di un commerciante.

 

LA LOTTA ALL’EVASIONE FISCALE E’ DIVENTATA GOGNA MEDIATICA

In molti hanno criticato questo metodo che ricorda molto l’ormai (fortunatamente) superata “gogna pubblica” e più di una voce si è alzata anche per evidenziare la poca efficacia di questo metodo (è facile immaginare che per una persona disonesta non sarà troppo difficile falsificare questi bollini). Non si può parlare di autoritarismo se il Governo è in gradi di “marchiare” i buoni e i cattivi? Ed è giusto che un cittadino venga premiato per un dovere? (Immaginiamo se a scuola i docenti iniziassero a dare premi materiali o in denaro ai primi della classe o cucissero sul loro grembiule un riconoscimento evidente della loro bravura). Sicuramente anche il propositore dell’iniziativa è consapevole che ci sono molti aspetti pratici e burocratici da approfondire per il rilascio di questi bollini. E’ lui stesso a dirlo nel corso del convegno tenutosi nei giorni scorsi alla Pontificia Università Lateranense e durante il quale ha presentato l’iniziativa. Il bollino ricalcherebbe in sostanza quello che attesta l’efficienza energetica di alcuni esercizi e locali. L’iniziativa di Befera sarebbe peraltro in linea con una politica premiale inaugurata dal governo Monti per combattere l’evasione fiscale (nella stessa prospettiva si possono leggere le semplificazioni previste per i contribuenti che contribuiscono a rendere trasparente al fisco la contabilità relativa alla propria attività.

 

CANONE RAI 2012. PREMI A CHI PAGA IN TEMPO, IL PRECEDENTE

E del resto non si tratta di una novità assoluta: ad esempio chi paga il canone Rai entro il termine di scadenza del 31 gennaio può partecipare all’estrazione dei premi di Telefortuna. C’è chi estremizzando ha ipotizzato un bollino rosso per chi non paga le tasse e uno giallo per chi è sotto controllo. Il rischio è quello di far passare un messaggio demagogico e scorretto, ovvero che chi paga le tasse sia un eroe e non un cittadino comune. Sempre dal punto di vista dell’efficienza inoltre ci si chiede a cosa serva il bollino: i clienti abituali di un negozio sarebbero scoraggiati a continuare a fare spesa dal negoziante di fiducia in mancanza del bollino blu in vetrina? (Eppure spesso magari sono proprio loro i “complici” che non richiedono lo scontrino fiscale).

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Evasione fiscale

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.