Esterometro 2021: le scadenze per l’ultimo anno di applicazione

Scade il 30 aprile 2021 il termine di invio all’Agenzia delle Entrate dell’esterometro riferito al primo trimestre 2021

di , pubblicato il
Esterometro 2021: le scadenze per l’ultimo anno di applicazione

Quest’anno 2021 dovrebbe essere l’ultimo per l’esterometro, ossia la comunicazione (trimestrale) da trasmettere all’Agenzia delle Entrate, contenente le operazioni IVA fatte con soggetti esteri. Infatti, a decorrere dal 2022, secondo quanto previsto dalla manovra di bilancio 2021, tale adempimento sarà eseguito in altra modalità. Andiamo con ordine.

Cos’è l’esterometro

L’esterometro, è stato istituito con il D. Lgs. n. 127 del 2015, con cui, in dettaglio, il legislatore ha stabilito che

i soggetti passivi IVA devono trasmettere telematicamente all’Agenzia delle Entrate i dati relativi alle operazioni di cessione di beni e di prestazione di servizi effettuate e ricevute verso e da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato, salvo quelle per le quali è stata emessa una bolletta doganale e quelle per le quali siano state emesse o ricevute fatture elettroniche.

L’adempimento è da farsi entro la fine del mese successivo al trimestre di riferimento. In ogni caso, come previsto dalla citata norma, l’esterometro non è da farsi laddove le operazioni siano documentate con bolla doganale o fattura elettronica.

Abolizione esterometro dal 2022

La manovra di bilancio 2021 ha stabilito, tuttavia, che a decorrere dall’anno d’imposta 2022 l’esterometro scomparirà, poiché, a partire dal suddetto anno lo SdI (sistema di interscambio) sarà l’unico canale di trasmissione sia per le fattura elettroniche sia per i dati riferiti alle operazioni con l’estero.

In altri termini, dal 2022 i dati relativi alle operazioni di cessione di beni e di prestazione di servizi effettuate e ricevute verso e da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato italiano, dovranno essere trasmessi telematicamente utilizzando il Sistema di Interscambio secondo il formato della fattura elettronica.

L’invio dovrà avvenire entro gli stessi termini stabiliti dal legislatore per l’emissione delle fatture, ossia, in linea generale:

  • entro 12 giorni dalla data di effettuazione dell’operazione oppure il diverso termine stabilito da specifiche disposizioni, quali, ad esempio, quello riferito alle operazioni ricevute da cedente o prestatore estero che è effettuata entro il 15° giorno del mese successivo a quello di ricevimento del documento comprovante l’operazione o di effettuazione dell’operazione stessa.

Esterometro 2021: tutte le scadenze

Dunque, salvo ripensamenti, il 2021 rappresenta l’ultimo anno di vita dell’esterometro. Come anticipato, l’adempimento è trimestrale ed è da eseguirsi entro la fine del mese successivo al trimestre di riferimento. Se il giorno di scadenza è festivo, si slitta al primo giorno lavorativo successivo.

Ne consegue che le date di scadenza da segnare sul calendario per l’esterometro 2021, sono le seguenti:

  • 30 aprile 2021 – Esterometro I° trimestre 2021
  • 2 agosto 2021 – Esterometro II° trimestre 2021
  • 2 novembre 2021 – Esterometro III° trimestre 2021
  • 31 gennaio 2022 – Esterometro IV° trimestre 2021.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: ,