Esodati: Poletti annuncia una soluzione strutturale

Nel corso di un convegno della CISL, il ministro del lavoro Giuliano Poletti conferma che per gli esodati deve esserci una soluzione strutturale e definitiva

di , pubblicato il
Nel corso di un convegno della CISL, il ministro del lavoro Giuliano Poletti conferma che per gli esodati deve esserci una soluzione strutturale e definitiva

Un intervento strutturale che risolva una volta per tutte la questione degli esodati, coloro che, con l’entrata in vigore della riforma pensioni Fornero, contenuta nel decreto salva Italia, sono rimasti senza sostegni, quindi senza stipendio e senza pensione.

 Esodati senza pensione e senza stipendio

Dopo varie polemiche e discussioni e numerosi interventi in primis del presidente della Commissione lavoro, Cesare Damiano che ha esortato e annunciato un tavolo tecnico entro queste mese tra governo e Inps al fine di risolvere il caso esodati, interviene anche il ministro Poletti.

 Esodati: le promesse di Poletti

Dopo aver promesso lo scivolo per la pensione ( si rinvia a Esodati, Poletti promette lo scivolo per la pensione) nel corso di un convegno Cisl,il ministro ribadisce la volontà del governo di arrivare a risolvere uno dei più grandi temi sul tappeto innescati dalla riforma Fornero sulle pensioni. “Basta con provvedimenti tampone che non risolvono il problema: sugli esodati serve una soluzione strutturale” – ha detto chiaramente Poletti.

[fumettoforumright]

 Esodati: circolare n. 10 del 18 aprile 2014

Una dichiarazione, questa del ministro, che giunge all’indomani della pubblicazione, lo scorso 18 aprile 2014, della circolare n. 10 contenente le istruzioni operative per le DTL (Direzioni Territoriali del Lavoro) in relazione alla quinta procedura di salvaguardia per gli esodati, quella contenuta nel DM 14 febbraio 2014.

 Ecco il testo della circolare e il modulo per presentare l’istanza di accesso alla salvaguardia:

 – Circolare n. 10 del 18 aprile 2014

Modulo ISTANZA

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti:

I commenti sono chiusi.