Esistono modelli vecchi di TV che non devono pagare il canone RAI?

Esistono modelli vecchi di TV che non devono pagare il canone RAI? Perché c'è da fare una precisazione che è molto importante. Ecco quale.

di , pubblicato il
Marito e Moglie, canone RAI coppie sposate: ecco quando pagano entrambi

Parlando di tasse e di televisori, esistono modelli vecchi di TV che non devono pagare il canone RAI? Perché la tassa di possesso del televisore, al netto dei casi di esenzione, non fissa alcuna differenza sul televisore. Che sia questo vecchio oppure di ultimissima generazione.

Pur tuttavia, sul fatto che esistono modelli vecchi di TV che non devono pagare il canone RAI, c’è da fare una precisazione che è importante. Ovverosia, quella per cui il televisore deve essere tale da poter vedere i canali sulla piattaforma del digitale terrestre o su quella satellitare. Proprio riguardo a se esistono modelli vecchi di TV che non devono pagare il canone RAI.

Esistono modelli vecchi di TV che non devono pagare il canone RAI?

Quindi, effettivamente esistono modelli vecchi di TV che non devono pagare il canone RAI. E sono le vecchie TV analogiche che, accendendole, non permettono la visione di alcun canale. In tal caso è come non avere alcun televisore in casa.

Se chiaramente non ci sono tra le mura domestiche altri apparecchi che siano idonei alla ricezione del segnale audio e video tramite la piattaforma del digitale terrestre. Oppure tramite la piattaforma satellitare via Tivùsat con l’apposito decoder. Per chi si chiede se esistono modelli vecchi di TV che non devono pagare il canone RAI.

Come si dimostra di non possedere in casa il televisore?

Il canone Rai non si paga se in casa ci sono solo PC e tablet. E lo stesso dicasi per il vecchio televisore desueto e non idoneo. Ma tutto ciò non basta in automatico anche se in effetti in casa esistono modelli vecchi di TV che non devono pagare il canone RAI.

Serve infatti l’invio di una dichiarazione che attualmente è a cadenza annuale per l’esenzione dal pagamento della tassa di possesso del televisore. Nello specifico, è necessario inviare al Fisco un apposito modulo. Si tratta, nello specifico, di una dichiarazione/autocertificazione con cui si dichiara che in famiglia non ci sono televisori. Inclusi se esistono modelli vecchi di TV in casa che ormai sono inutilizzabili. Con il modulo compilato che, tra l’altro, si può trasmettere anche in modalità telematica dal sito Internet dell’Agenzia delle Entrate.

Ricordiamo, infine, che ci sono casi in corrispondenza dei quali il canone RAI non si paga anche se in casa c’è almeno una Tv idonea. Per esempio, nel caso degli over 75 a basso reddito. Ma anche in questo caso per l’esonero serve la comunicazione da inviare all’Agenzia delle Entrate.

Argomenti: