Esiste un modo per uscire dallo stato di famiglia mantenendo la residenza (e senza pagare più tasse). Ecco quale

Esiste un modo per uscire dallo stato di famiglia mantenendo la residenza e beneficiando di diversi vantaggi fiscali. Ecco quale.

di , pubblicato il
Esiste un modo per uscire dallo stato di famiglia mantenendo la residenza e beneficiando di diversi vantaggi fiscali. Ecco quale.

Esiste un modo per uscire dallo stato di famiglia mantenendo la residenza e beneficiando di diversi vantaggi fiscali.

In generale, per legge, non è possibile uscire dallo stato di famiglia mantenendo la residenza, ma c’è un caso in cui è possibile. Scopriamo di quale si tratta.

Stato di famiglia: cos’è?

Lo stato di famiglia è un certificato che indica la residenza e la composizione del nucleo familiare che ha la residenza allo stesso indirizzo. In altre parole, lo stato di famiglia certifica chi è parente di chi e chi convive con chi.

Lo stato di famiglia può essere richiesto:

  • online: alcuni Comuni permettono di ottenere e stampare lo stato di famiglia direttamente tramite il sito internet del Comune,
  • allo sportello del Comune recandosi di persona. L’addetto comunale rilascia subito il certificato in carta semplice,
  • per email o per posta ordinaria. Prima di emettere il certificato, l’impiegato comunale chiederà di inviare per email la copia del documento e del codice fiscale.

Residenza e Stato di famiglia: cosa sapere

Residenza e stato di famiglia corrispondono automaticamente, perché uno stato di famiglia è semplicemente composto dai soggetti che abitano nello stesso immobile. È impossibile uscire dallo stato di famiglia e mantenere la residenza. Si pensi ad un giovane che trova lavoro in un altro Comune e si trasferisce. Nel caso in cui il giovane mantenga la residenza a casa dei genitori continua ad appartenere allo stato di famiglia.

Residenza e Stato di Famiglia: come uscire?

Per uscire dallo stato di famiglia è necessario modificare la residenza. Si può uscire dallo stato di famiglia senza cambiare residenza? Si pensi ad un giovane che trova lavoro in un altro Comune e mantiene la residenza con i genitori.

Non si può uscire dallo stato di famiglia senza cambiare residenza?

Se si vuol uscire dallo stato di famiglia è necessario cambiare la residenza. Lo stato di famiglia certifica proprio la residenza nello stesso immobile dei componenti di un nucleo familiare.

C’è un caso in cui è possibile uscire dallo stato di famiglia senza cambiare residenza: sdoppiare l’unità immobiliare, ovvero dividere l’appartamento originario di residenza della famiglia, creando due appartamenti da uno. È necessario verificarne la fattibilità da un punto di vista tecnico.

Si tratta di un lavoro possibile che consente di creare due appartamenti da uno. Con lo sdoppiamento dell’unità immobiliare è possibile creare due stati di famiglia, mentre la residenza rimane la stessa.

Uscire dallo stato di famiglia avendo la stessa residenza: quali sono i vantaggi fiscali?

Uscire dallo stato di famiglia pur mantenendo la stessa residenza comporta dei vantaggi fiscali. Il valore dell’ISEE risulta essere più basso visto che non si calcolano più i redditi di tutti i componenti del nucleo familiare appartenenti a quello originario. Con un ISEE più basso è possibile beneficiare di maggiori agevolazioni, bonus e aiuti di natura economica.

Argomenti: