Esenzione canone Rai: chi, come e quando

Esenzione canone Rai. Chi sono i soggetti esenti e come possono presentare la domanda di esenzione? Tutte le risposte

di , pubblicato il
Esenzione canone Rai. Chi sono i soggetti esenti e come possono presentare la domanda di esenzione? Tutte le risposte
Esenzione canone Rai. Tutto quello che c’è da sapere

Esenzione canone Rai. Che sia amato o odiato l’abbonamento Rai tocca tutti i possessori di un apparecchio radiotelevisivo presente in tutte le case degli italiani.

Canone rai chi non paga

Secondo gli ultimi dati ufficiali forniti da un’associazione di contribuenti, proprio l’abbonamento Rai è attualmente la tassa più evasa dagli italiani.

L’evasione del canone Rai delle famiglie italiane si attesta intorno al 41%, con punte che arrivano fino al 86% in alcune regioni del Sud come Campania, Calabria e Sicilia, mentre quello delle imprese, che pagano o dovrebbero pagare il canone Rai speciale, si attesta intorno al 97%. Le famiglie più virtuose che invece pagano l’abbonamento Rai si trovano nelle province di Aosta, Siena, Pescara e Campobasso dove l’evasione si attesta al 12%. Ma l’evasione maggiore si riscontra nelle imprese. Una tassa amata e molto odiata quindi ( si veda a tal proposito il nostro articolo Canone Rai 2012: la verità sulla tassa più odiata dagli italiani).

Esenzione canone Rai

Detto ciò, è bene precisare che esistono categorie di soggetti che il canone Rai non devono pagarlo. Esenzione canone Rai è stata stabilita già dalla legge 24 dicembre 2007, n. 248, il cui articolo 1, comma 132 ha individuato proprio i soggetti esenti dal pagamento del canone Rai. Esenti canone Rai sono i – soggetti che hanno compiuto 75 anni di età entro il termine di pagamento del canone,  che non convivono con altri soggetti diversi dal coniuge titolari di reddito proprio e che non possiedono un reddito che unitamente a quello del proprio coniuge convivente, non sia superiore complessivamente ad euro 516,46 per tredici mensilità (euro 6.713,98 annui).  Per avere diritto all’esenzione annuale per l’anno 2012 è necessario aver compiuto 75 anni (o un età superiore) entro il 31/01/12. Coloro che invece intendono fruire del beneficio per la prima volta relativamente al secondo semestre dell’anno devono aver compiuto 75 anni di età entro il 31/07/12.

Esenzione canone Rai: la domanda

I soggetti che godono dell’esenzione dal canone Rai per ottenere tali esenzioni devono presentare una specifica domanda che, per gli anni 2008-2009-2010-2011,deve essere presentata utilizzando il modulo di dichiarazione sostitutiva che vi riportiamo di seguito.

 Esenzione canone Rai. La domanda

Una volta redatta la domanda di esenzione, deve essere spedita tramite raccomandata al seguente indirizzo: Agenzia delle Entrate, Direzione Provinciale I di Torino, Ufficio territoriale di Torino 1, Sportello S.A.T. – Casella postale 22, 10121 – Torino (To). In alternativa, può essere consegnata a mano direttamente  agli uffici territoriali dell’Agenzia delle Entrate.

Rimborso canone Rai

I soggetti esenti dal canone Rai, possono chiedere anche il rimborso canone Rai per aver pagato l’abbonamento Rai  essendo nelle condizioni invece per avere l’esenzione. La domanda di rimborso dal canone di abbonamento Rai, per gli anni 2008-2009-2010-2011-2012, dovrà essere effettuata tramite l’apposito modulo che vi riportiamo di seguito.

Rimborso canone Rai. La domanda

La domanda di rimborso canone Rai deve essere spedita tramite raccomandata al seguente indirizzo:
Agenzia delle Entrate, Direzione Provinciale I di Torino, Ufficio territoriale di Torino 1, Sportello S.A.T.
Casella postale 22, 10121 – Torino (To). Oppure, anche nel caso di rimborso, può essere consegnata agli uffici territoriali dell’Agenzia delle Entrate.

 

Sullo stesso argomento potrebbe interessarti:

Disdetta canone Rai: come procedere

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti:

I commenti sono chiusi.