Esenzione bollo auto: vale anche quella di chi non è proprietario del veicolo?

Ci sono delle ipotesi in cui è ammessa l'esenzione del bollo auto anche per veicoli non di proprietà? Cosa sapere

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Ci sono delle ipotesi in cui è ammessa l'esenzione del bollo auto anche per veicoli non di proprietà? Cosa sapere

Ci sono veicoli che danno diritto ad esenzione o sconto sul bollo auto, pensiamo alle macchine storiche o quelle elettriche. Ma cosa succede se l’esenzione non dipende dal tipo di macchina ma è legata a requisiti personali? Può un soggetto sfruttare l’esenzione sul bollo per l’auto che usa anche se non ne è proprietario? I due casi tipici sono l’esenzione bollo auto per legge 104 e l’esenzione per veicoli in leasing.

Esenzione bollo auto legge 104: requisiti

I disabili titolari di legge 104 hanno diritto ad esenzione bollo auto di proprietà. E’ possibile estendere l’esenzione ad un componente della famiglia se il disabile ne risulta fiscalmente a carico (ed entro una certa soglia di reddito).

Esenzione bollo auto legge 104: quali casi

Esenzione bollo auto in leasing: può goderne chi non è proprietario del veicolo?

Nel caso di leasing il problema sorge perché proprietaria dell’auto è la società di leasing. Per poter usufruire dell’esenzione bollo auto di una vettura in leasing bisognerebbe sottoscrivere un contratto cd traslativo ovvero che, tra le clausole, contenga l’espressa volontà di acquistare la macchina al termine del leasing, mediante riscatto. Una volta che il veicolo sarà intestato al titolare di legge 104, quest’ultimo potrà godere dell’esenzione bollo auto. A questo si aggiungono altri vantaggi fiscali, come l’IVA al 4% e aliquota agevolata sul prezzo di riscatto.

Auto in leasing: chi paga il bollo

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tasse e Tributi, Bollo auto