Esenzione bollo auto con legge 104, la dicitura è importante

Bollo auto, la particolare dicitura sul verbale legge 104 per poter avere l'esenzione.

di Angelina Tortora, pubblicato il
Bollo auto casi possibili

Esenzione bollo auto con legge 104, il verbale deve portare una particolare dicitura, altrimenti non è possibile chiedere l’esenzione. Esaminiamo il quesito di un nostro lettore:

Salve, sono il papà di una bambina con disabilità legge 104/92 comma 3 affetta dalla sindrome di Angelman e mi ritrovo ad aver comprato un auto con la legge 104/92. Fatto tutto con il rivenditore Opel ho avuto il via libera che tutto era apposto, ho pagato la macchina e mi sono presentato all’agenzia dell’entrate che mi dice che non mi tocca l’esenzione Bollo perché c’è una voce che dice che l’interessato non possiede alcun requisito tra quelli di cui  Art.4 DL 9 Feb 2012 n. 5, ma è possibile che non mi tocca la bimba, oltre a non parlare deambula solo accompagnata e al livello psichico pur avendo 13 anni è una bimba di 2anni. Mi può dare delucidazioni sul da farsi Grazie.

Bollo auto e art. 4 Dl 9 febbraio 2012

L’articolo n.5 del decreto-legge 9 febbraio 2012, il cosiddetto decreto “Semplifica Italia”, convertito nella legge 4 aprile 2012, n. 35, prevede che i verbali rilasciati dalle commissioni mediche di invalidità civile, handicap, cecità, sordità, disabilità “riportino anche l’esistenza dei requisiti sanitari necessari per la richiesta di rilascio del contrassegno invalidi di cui al comma 2, articolo 381, decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495, e successive modificazioni, nonché per le agevolazioni fiscali relative ai veicoli previsti per le persone con disabilità“.

Se il verbale riporta che “l’interessato non possiede alcun requisito tra quelli dell’art. 4 DL 9 febbraio 2012 n. 5″, non è possibile ottenere l’esenzione del bollo auto.

Per l’esenzione fondamentale il carattere motorio

Per il bollo auto, la specificità richiesta, ai fini dell’agevolazione fiscale è dunque solo nel carattere “motorio” che deve avere l’handicap. Per cui si potrà aver diritto alle agevolazioni anche senza che sia accertata la necessità dell’intervento assistenziale “permanente”, previsto, invece, per situazioni di particolare gravità.

La natura motoria della disabilità deve essere esplicitamente annotata sul certificato di invalidità rilasciato dalla Commissione medica presso la ASL o anche da parte di altre Commissioni mediche pubbliche incaricate ai fini del riconoscimento dell’invalidità.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, Quesiti bollo auto, News diritto, Bollo auto