Epatite C e intervento tiroide, danno diritto all’invalidità?

L'epatite C e intervento alla tiroide, danno diritto all'invalidità civile e l'assegno ordinario? Analizziamo le normative vigenti.

di , pubblicato il
assegno invalidità, NASPI e compatibilità

Invalidità per epatite C e patologia tiroide: Buongiorno, ho avuto l’epatite C e mi sono curato circa 12 anni fa. Al momento il virus c’è (ma non rilevabile) inoltre sono stato operato alla tiroide e mi hanno tolto la metà. A questo punto avrei diritto a qualche invalidità? Ho 50 anni, sposato con due figli, grazie in anticipo.

Epatite C e invalidità

Il diritto all’invalidità è regolato dalla Legge 118/71.

In riferimento alla patologia per “Epatite C” la percentuale che viene riconosciuta è del 51% fisso per epatite cronica attiva. Per ottenere i benefici in materia di invalidità civile, bisogna inoltrare la domanda all’INPS esclusivamente per via telematica collegandosi al sito www.inps.it.

La domanda di invalidità civile deve essere corredata dal certificato medico. Il medico dovrà provvedere alla sua compilazione on line, quindi dovrà essere un medico abilitato alla certificazione per via telematica.

L’invalidità del 51% per Epatite C, non da diritto ad un assegno di invalidità. L’indennità è prevista solo per percentuali superiori al 74%.

Tiroide e invalidità

Nelle tabelle di riferimento per l’invalidità civile (allegato al D.M. 5-2-1992) esiste la voce “neoplasie a prognosi favorevole, con modesta compromissione funzionale” con il codice 9322, porta un valore tabellato di 11%; con tale valore percentuale non si ottiene il riconoscimento della condizione di “Invalido Civile”, che richiede una percentuale minima superiore al 33%.

L’invalidità per tiroide, viene riconosciuta quando la patologia incide sulla capacità lavorativa. Pertanto solo se tale condizione determina un grave squilibrio provocando di fatto un iper/ipo-tiroidismo in modo permanente, è possibile avere un riscontro di percentuale invalidante riconosciuta, ma sicuramente non rientra nella situazione di handicap grave.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,