Entrate tributarie gennaio-settembre, gettito in forte ripresa

Le entrate tributarie, tra gennaio e settembre 2021, sono aumentate del 12,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

di , pubblicato il
entrate tributarie

Nel periodo gennaio – settembre 2021, le entrate tributarie erariali ammontano a 340.865 milioni di euro, con un aumento di 37.367 milioni di euro rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (+12,3 per cento), che è stato segnato dai riflessi economici negativi dell’emergenza sanitaria del coronavirus e delle relative politiche di contenimento adottate dal nostro Paese.

Lo rende noto l’ultimo bollettino delle “entrate tributarie”, pubblicato il 5 novembre 2021 sul sito del dipartimento delle Finanze. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Entrate tributarie, gettito in forte ripresa

Come già detto in apertura, le entrate tributarie nel periodo gennaio – settembre 2021 sono aumentate del 12,3 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, il quale, lo ricordiamo, è stato segnato dall’emergenza sanitaria del coronavirus e delle relative politiche di contenimento della pandemia adottate dal nostro paese. In particolare:

  • le imposte dirette si attestano a 189.891 milioni di euro (+13.311 milioni di euro, pari a +7,5 per cento);
  • le imposte indirette risultano pari a 150.974 milioni di euro (+24.056 milioni di euro, pari a +19,0 per cento).
  • le entrate da giochi superano quelle dello stesso periodo dell’anno precedente di 1.025 milioni di euro (+13,7 per cento);

Per quanto riguarda gli accertamenti e i controlli del fisco, nel periodo gennaio – settembre 2021, le entrate si fermano a – 674 milioni di euro (- 10,9 per cento).

Per maggiori dettagli, infine, si rimanda al “bollettino delle entrate tributarie – novembre 2021” pubblicato sul sito internet del dipartimento delle finanze.

 

Entrate tributarie, guide e articoli correlati

Argomenti: ,