Entrate tributarie, -6,2% nei primi 10 mesi dell’anno 2020

Nel periodo gennaio-ottobre 2020, le entrate tributarie erariali ammontano a 337.368 milioni di euro, con una diminuzione di 22.462 milioni di euro rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (-6,2%).

di , pubblicato il
Nel periodo gennaio-ottobre 2020, le entrate tributarie erariali ammontano a 337.368 milioni di euro, con una diminuzione di 22.462 milioni di euro rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (-6,2%).

Nel periodo gennaio-ottobre 2020, le entrate tributarie erariali accertate in base al criterio della competenza giuridica ammontano a 337.368 milioni di euro, con una diminuzione di 22.462 milioni di euro rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (-6,2%).

È quanto rilevato dal Ministero dell’economia e delle finanze, con il consueto Bollettino, corredato dalle appendici statistiche, e la Nota tecnica con la sintesi del documento.

Entrate tributarie in calo nei primi 10 mesi dell’anno

Nel periodo gennaio-ottobre 2020, si legge nel documento del Ministero, le entrate tributarie erariali accertate in base al criterio della competenza giuridica ammontano a 337.368 milioni di euro, con una diminuzione di 22.462 milioni di euro rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (-6,2%).

Bisogna comunque considerare che il confronto tra il risultato dei primi 10 mesi del 2020 e quelli del corrispondente periodo dell’anno scorso presenta alcuni elementi di disomogeneità dovuti alle diverse scadenze dei versamenti dei contribuenti ISA e dei contribuenti “minimi o forfettari” che nel 2019 avevano scadenze differite a causa della proroga dei versamenti.

Quindi, soprattutto per le imposte autoliquidata Irpef e Ires, il confronto dei due periodi non è molto rilevante.

Analisi dei flussi del periodo

Le entrate totali ammontano a 337.368 milioni di euro (-22.462 milioni di euro, pari a –6,2%).

Di queste:

  • Le imposte dirette si attestano a 194.355 milioni di euro (+1.344 milioni di euro, pari a +0,7%);
  • le imposte indirette risultano pari a 143.013 milioni di euro (-23.806 milioni di euro, pari a –14,3%).

entrate tributarie ottobre 2020

Il calo delle imposte indirette è in buona parte imputabile al risultato negativo dell’Iva scambi interni (-9.020 milioni di euro, pari a –9,9%) a seguito dell’applicazione del Decreto Legge del 17 marzo 2020 (art. 61 e 62) che ha disposto il rinvio dei versamenti Iva per i soggetti con ricavi e compensi non superiori a due milioni di euro e comunque per i soggetti che hanno domicilio fiscale nelle zone maggiormente colpite dalla crisi sanitaria.

Per ulteriori dettagli, si legga il bollettino delle entrate tributarie 2020.

Articoli correlati

Argomenti: ,