Emergenza Covid, si cercano medici specializzati

La Protezione Civile seleziona medici da destinare nelle aree critiche per l’emergenza Covid. Requisiti richiesti, come presentare la domanda.

di , pubblicato il
La Protezione Civile seleziona medici da destinare nelle aree critiche per l’emergenza Covid. Requisiti richiesti, come presentare la domanda.

Prosegue l’emergenza sanitaria in alcune regioni d’Italia. Su richiesta della Regione Campania, la Protezione Civile ha da poco pubblicato un bando per il reclutamento di 450 medici specializzati da destinare nelle strutture sanitarie.

La ricerca, che ha carattere di urgenza, si è appena conclusa con la ricezione di migliaia di candidatura da tutta Italia. La risposta è stata pronta e immediata. Ma il problema non riguarda solo la Campania, poiché ci sono altre regioni che cominciano ad avere problemi di organico sanitario. Sono quindi in arrivo altri bandi di reclutamento.

La rete sanitaria sta reggendo, sia sulle terapie intensive che sui posti di area medica“. Lo ha detto durante un’audizione alla Camera il ministro agli Affari regionali, Francesco Boccia. Sottolineando come è evidente che le reti sanitarie stanno tenendo, grazie al lavoro straordinario degli operatori e al potenziamento che c’è stato.

“Oggi scade il primo bando per medici per la Campania, legheremo a questo un bando per altri 200 medici per tutto il territorio nazionale. Nelle prossime ore -ha continuato- ci sarà questo secondo bando con il quale ci rivolgiamo soprattutto ai medici in pensione“.

Medici: requisiti per candidarsi

Ma veniamo alle candidature e ai requisiti richiesti. Le domande sono strutturate su base volontaria e possono partecipare al bandi della Protezione Civile tutti i candidati dipendenti del Servizio Sanitario Nazionale (SSN), di strutture private anche non accreditate o liberi professionisti. Per la partecipazione è necessario essere laureati in medicina e abilitati all’esercizio della professione. Con specializzazione in anestesia e rianimazione, malattie infettive, malattie dell’apparato respiratorio, medicina e chirurgia d’accettazione e d’urgenza

Alla manifestazione di interesse non possono partecipare i dipendenti pubblici e privati operanti nel settore sanitario e socio-sanitario al fine di non pregiudicare i livelli di servizio attuali.

E’ consentita la partecipazione di professionisti in quiescenza in possesso idoneità psicofisica e specifica allo svolgimento delle attività richieste. E’ consentita la partecipazione a cittadini di paesi dell’Unione Europea e a cittadini di paesi non appartenenti all’Unione Europea purché in possesso di permesso di soggiorno in corso di validità che abbiano avuto il riconoscimento del proprio titolo, ovvero che siano in possesso di certificato di iscrizione all’albo professionale del Paese di provenienza.

Trattamento economico

Il compenso orario della prestazione è pari a 45 euro lordi. Omnicomprensivi di tutti gli oneri fiscali, assicurativi, previdenziali e di ogni altro onere eventualmente previsto a carico dell’ente presso cui i medici prestano la propria attività. Ai medici residenti fuori regione è riconosciuto un rimborso forfettario omnicomprensivo, pari ad euro 1.000 su base mensile, per il vitto, l’alloggio e il viaggio presso i comuni della Regione Campania. La prestazione non può eccedere le 42 ore settimanali.

Argomenti: ,