Pensioni: quanto costerà il Covid sugli importi presenti e futuri

Le pensioni future saranno più basse a causa della pandemia? Riflessioni fiscali sui contributi

di , pubblicato il
calcolo della pensione dopo il Covid

Il Covid potrebbe avere effetti anche sulle pensioni, sia su quelle presenti che su quelle future. E’ la preoccupazione di molti pensionati o lavoratori prossimi alla pensione ma anche di giovani ad inizio della carriera professionale.

Da un lato, per i pensionati di oggi, si valutano ipotesi di prelievo del contributo di solidarietà per tre anni vista la crisi generale. La questione fa discutere ma non è da escludere che sia uno scenario possibile. D’altra parte i lavoratori di oggi si chiedono, non senza preoccupazione, se questi periodi di discontinuità nel lavoro peseranno sul calcolo della pensione futura, che già non era dei più incoraggianti. Pensiamo, in particolare, si dipendenti in cassa integrazione. Molti ancora attendono ancora il pagamento di alcune mensilità e probabilmente oggi questa è la preoccupazione più impellente. Ma si pensa anche al domani. Quanto incide sull’assegno per chi smette di lavorare?

Oggi in cassa integrazione: domani avrò una pensione più bassa?

Il dubbio è legittimo e non insensato. Bisogna preoccuparsi? Per rispondere facciamo chiarezza. I periodi di interruzione dell’attività lavorativa per CIG o CIGO, prevedono il riconoscimento di contribuzione figurativa. I contributi figurativi sono validi a tutti gli effetti per la pensione, sia per quanto riguarda il diritto all’uscita sia per quanto concerne il calcolo dell’importo spettante. A livello previdenziale, in altre parole, equivalgono ai contributi obbligatori in costanza di rapporto. E questo vale tanto per la pensione di vecchiaia tanto per la pensione anticipata dopo la cassa integrazione.

In merito al calcolo bisogna considerare il tipo di cassa:

  • nella cassa integrazione a zero ore, l’importo dei contributi figurativi accreditati corrisponde all’80% della retribuzione;
  • nella cassa integrazione a orario ridotto, i contributi spettanti vengono calcolati in base alla differenza tra la retribuzione per le ore effettive lavorate e quella corrisposta in cassa integrazione.

Pensioni salve dopo il Covid?

Possiamo quindi in generale tranquillizzare chi si trova in cassa integrazione relativamente al calcolo della pensione futura. Al massimo questo ultimo sistema di attribuzione del valore ai contributi accreditati che abbiamo appena visto potrebbe incidere in maniera lieve negativamente sull’importo spettante in pensione. Ma si tratta di un rischio contenuto che dipende anche dalla durata della cassa integrazione.

 

Argomenti: , , ,