Ecobonus auto: spetta anche per il noleggio a lungo termine?

Le auto prese a noleggio a lungo termine non rientrano nell'eco bonus.

di , pubblicato il
Le auto prese a noleggio a lungo termine non rientrano nell'eco bonus.

Sono a conoscenza dei nuovi contributi previsti dal D.L. Agosto per l’acquisto di auto a basse emissioni.

 

Non mi è del tutto chiaro l’ambito soggettivo di applicazione dei nuovi incentivi.

 

Esiste un ecobonus per auto a noleggio a lungo termine?

L’eco bonus del D.L. Rilancio

Il settore dell’automotive è stato uno dei più colpiti dall’emergenza covid-19.

 

In considerazione di tale emergenza. il D.L. 34/2020, decreto Rilancio,  è intervenuto prevedendo specifici contributi per l’acquisto di auto a basse emissione inquinanti ossia che inquinano poco.

 

A tal proposito, i nuovi incentivi del D.L. Rilancio spettano a persone fisiche e giuridiche che, nel periodo compreso tra il 1° agosto e il 31 dicembre 2020, acquistano:

 

  • anche in locazione finanziaria,
  • un autoveicolo nuovo di categoria M1 (“veicoli progettati e costruiti per il trasporto di persone, aventi al massimo otto posti a sedere oltre al sedile del conducente”), ossia un’autovettura.

 

Detto ciò, gli incentivi spettano se gli autoveicoli acquistati hanno:

 

  • emissioni di CO2 fino a 60 g/km (veicoli elettrici e ibridi) e prezzo risultante dal listino ufficiale della casa produttrice inferiore a 50mila euro;
  • emissioni di CO2 comprese tra 61 e 110 g/km (veicoli con qualsiasi tipo di alimentazione, diesel benzina ecc), omologazione in una classe non inferiore a Euro 6 e  un prezzo ufficiale inferiore a 40mila euro.

 

I limiti di prezzo devono essere considerati al netto Iva.

 

Dunque l’Iva non concorre alla verifica dei suddetti limiti.

 

L’entità degli incentivi varia a seconda se si ha un’auto da rottamare o meno.

La misura degli incentivi

Infatti:

  • nel caso di acquisto con rottamazione di un analogo veicolo (M1) immatricolato prima dell’1° gennaio 2010 o che nel periodo di vigenza dell’agevolazione supera i dieci anni di anzianità dalla data di immatricolazione, il contributo è di 2.000 euro per i veicoli con emissioni di CO2 da 0 a 60 g/km e di 1.500 euro per i veicoli con emissioni da 61 a 110 g/km (in entrambe le ipotesi, il contributo è riconosciuto se il venditore pratica uno sconto di almeno 2.000 euro);
  • in caso di acquisto senza rottamazione, il contributo è di 1.000 euro per i veicoli con emissioni di CO2 da 0 a 60 g/km e di 750 euro per i veicoli con emissioni da 61 fino a 110 g/km (in tali circostanze, è richiesto che il venditore pratichi uno sconto di almeno 1.000 euro).

 

L’intervento del D.L. Agosto

 

Il D.L 104/2020, decreto Agosto, appena convertito in legge (legge di conversione 13 ottobre 2020, n. 126)

ha modificato l’entità dei suddetti incentivi:

 

In particolare il decreto suddivide la precedente fascia unica da 61 a110 g/km CO2:

 

  • in due sottofasce e
  • aumentando il contributo per la sottofascia da 61 a 90 gr/Km di CO2 (per la previgente fascia unica da 61 a 110 gr/Km di CO2, i contributi erano di 1500 euro con rottamazione e di 750 euro senza rottamazione).

 

I nuovi incentivi sono cumulabili con l’ecobonus auto, spettante a chi acquista veicoli elettrici o ibridi (articolo 1, comma 1031 e seguenti, legge n. 145/2018, Legge di bilancio 2019.).

 

Ecobonus auto che agevola l’acquisto anche in locazione finanziaria:

 

  • con immatricolazione in Italia,
  • dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2021, un autoveicolo di categoria M1 nuovo di fabbrica e con prezzo inferiore a 50mila euro (al netto dell’Iva).

 

Con rottamazione di una vettura di classe da Euro 0 a Euro 4 spetta un incentivo di:

 

  • 6.000 euro per i veicoli con emissioni di CO2 fino a 20 g/km
  • 2.500 euro per i veicoli con emissioni di CO2 da 21 a 60 g/km.

 

Ad ogni modo, l’ecobonus è riconosciuto anche in assenza di rottamazione. In tal caso, è previsto un contributo di:

 

  • 4.000 euro per i veicoli con emissioni di CO2 fino a 20 g/km
  • 1.500 euro per i veicoli con emissioni di CO2 da 21 a 60 g/km.

Gli incentivi attuali. il quadro completo

Nella tabella successiva sono riportati gli incentivi spettanti attualmente.

 

Per completezza di informazioni si riportano in tabella:

 

  • gli incentivi del decreto Rilancio come modificati dal D.L. Agosto;
  • l’eco bonus delle Legge di bilancio 2019.

 

Distinguendoli a seconda se il contribuente rottama o meno un’auto di sua proprietà.

 

Contributo statale con rottamazione (fonte dossier ufficiale Camera Senato D.L. 34/2020)
Emissioni di Co2 g/KmD.L. 104/2020Legge di bilancio 2019Contributo statale totale
0-202.0006.0008.000
21-602.0002.5004.500
61-901.7501.750
91-1101,5001.500

 

Senza rottamazione 

 

Contributo statale senza rottamazione (fonte dossier ufficiale Camera Senato D.L. 34/2020)
Emissioni di Co2 g/KmD.L. 104/2020Legge di bilancio 2019Contributo statale totale
0-201.0004.0005.000
21-601.0001.5002.500
61-901.000
91-110750

 

Fatta tale ricostruzione, rispondiamo al quesito su esposto sull’ecobonus auto a noleggio.

 

Ambito oggettivo: ecobonus auto a noleggio lungo termine

Come detto sopra, i nuovi incentivi del D.L. Rilancio spettano a persone fisiche e giuridiche che, nel periodo compreso tra il 1° agosto e il 31 dicembre 2020, acquistano:

 

  • anche in locazione finanziaria,
  • un autoveicolo nuovo di categoria M1 (“veicoli progettati e costruiti per il trasporto di persone, aventi al massimo otto posti a sedere oltre al sedile del conducente”), ossia un’autovettura.

 

Difatti gli incentivi non spettano per le auto acquistate da società private e destinate a noleggio a lungo termine per privati, imprese e professionisti.

 

Ad oggi, non esiste un ecobonus auto a noleggio.

 

Argomenti: ,