Eccesso di velocità, la tolleranza oltre il limite per autovelox e tutor

Quale soglia di tolleranza è ammessa per misurazioni da autovelox e tutor? Una differenza tra i due strumenti che incide sul ricorso contro le multe per eccesso di velocità.

di , pubblicato il
Quale soglia di tolleranza è ammessa per misurazioni da autovelox e tutor? Una differenza tra i due strumenti che incide sul ricorso contro le multe per eccesso di velocità.

Se si superano di poco i limiti di velocità e l’autovelox o il tutor segnalano l’eccesso, si rischia sempre e comunque la multa? In realtà esiste il cd limite di tolleranza. E il GdP di Porretta Terme ha di recente spiegato perché quello per autovelox è diverso, e inferiore, da quello dei tutor. Essendo infatti il secondo un sistema più complesso, formato da diverse apparecchiature, necessita di un margine di tolleranza maggiore (15% e non solo 5%).

E’ questo il principio che emerge dalla sentenza numero 12/2017 del Giudice di Pace di Porretta Terme. Più nello specifico al tutor viene applicata una tolleranza di 5% per ogni apparecchiatura usata e rivolta al controllo elettronico della velocità. Dunque l’automobilista che supera il limite di velocità e viene multato tramite tutor dovrebbe poter contare su un 5% di tolleranza per il portale di ingresso, un altro 5% per il portale di uscita e infine un altro 5% per l’unità di calcolo/trasmissione dati. In caso contrario ci sono i margini per il ricorso contro la multa per eccesso di velocità.

Nel caso di specie peraltro il Giudice ha anche ritenuto che ci fosse violazione del diritto di difesa perché la società multata non aveva ritrovato nel verbale alcuni dati utili per verificare l’esattezza del sistema di calcolo utilizzato. In particolare non c’erano riferimenti all’ora e i minuti della misurazione elettronica della velocità nella prima e nella seconda postazione.

Leggi anche:

Multe autovelox e tutor in autostrada: il “trucco” che fa volare i ricorsi

Multa per eccesso di (non) velocità: quanto paga chi va troppo piano?

Argomenti: ,