Draghi: Le riforme fiscali dovrebbero essere affidate a esperti

Le riforme della tassazione dovrebbero essere affidate a esperti. Essi conoscono bene cosa può accadere se si cambia un'imposta.

di , pubblicato il
riforma-fiscale-nuovo-governo

Durante il discorso di insediamento del nuovo governo, il Neo Premier Mario Draghi si è espresso anche sulla questione della riforma fiscale.

Per Draghi, il compito di riformare il sistema fiscale italiano dovrebbe essere affidato a degli esperti.

Riforma fiscale, meglio affidarla agli esperti

Soltanto qualche giorno fa, il pensiero di Draghi sul tema della fiscalità era emerso dalle dichiarazioni del Segretario del Partito Democratico, Nicola Zingaretti.

Secondo Zingaretti la prossima riforma fiscale dovrebbe poggiare su tre pilastri, indicati con grande chiarezza dallo stesso Draghi:

  • la progressività;
  • il rifiuto di introdurre nuove tasse;
  • il rifiuto della cultura dei condoni.

Ad ogni modo, il nuovo Premier nel discorso programmatico in Aula al Senato, ha dichiarato quanto segue:

“Le esperienze di altri Paesi insegnano che le riforme della tassazione dovrebbero essere affidate a esperti, che conoscono bene cosa può accadere se si cambia un’imposta”.

Coronavirus e occupazione

Nel 2020, ha spiegato Draghi, “gli occupati sono scesi di 444.000 unità ma il calo si è accentrato su contratti a termine (-393.000) e lavoratori autonomi (-209.000).

Per quanto riguarda il lavoro, la crisi sanitaria del Coronavirus e le relative politiche di contenimento necessarie per contrastarla, finora hanno colpito soprattutto giovani e donne, una disoccupazione che presto potrebbe iniziare a colpire anche i lavoratori con contratti a tempo indeterminato”,

Infine, il capo del governo ha affermato quanto segue:

“il nostro sistema di sicurezza sociale è squilibrato, non protegge a sufficienza i cittadini con impieghi a tempo determinato e i lavoratori autonomi”.

Fonte: Ansa.it

Articoli correlati

Argomenti: ,