Multa con autovelox? Solo se visibile e segnalato

Multa stradale e autovelox. Il ministero dei trasporti conferma un recente orientamento della Cassazione sulla necessità della visibilità e segnalazione degli strumenti di controllo della velocità

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Multa stradale e autovelox. Il ministero dei trasporti conferma un recente orientamento della Cassazione sulla necessità della visibilità e segnalazione degli strumenti di controllo della velocità

Multa con autovelox? Solo se gli strumenti di controllo elettronico della velocità siano ben visibili e preventivamente segnalati e gli agenti della polizia stradale operino nell’ambito del territorio di competenza.  Non certo una novità, ma senza dubbio una conferma questa, che viene dal Ministero dei trasporti con il parere n. 734/ 2012.

Il parere n. 734/2012 del Ministero dei trasporti

Nel parere in oggetto infatti un comune ha chiesto al Dicastero in questione dei chiarimenti sulle modalità operative da adottare per il controllo elettronico della velocità tramite gli strumenti autovelox. Si legge nel parere infatti che «i dispositivi misuratori di velocità ( gli autovelox per l’appunto) debitamente approvati, possono essere installati e impiegati su strade di qualunque tipo nell’ambito del territorio comunale di competenza, senza ulteriori formalità».

La recente giurisprudenza della Cassazione

Anche la recente giurisprudenza della Corte di cassazione, sempre in argomento multa e autovelox,  conferma tale indirizzo, precisando che in sostanza, gli organi della polizia municipale hanno la piena facoltà di installare i dispositivi autovelox dove ritengono opportuno e possono attivarli sotto il loro controllo, anche senza fermare il veicolo, quindi anche senza contestazione immediata della multa, ma semplicemente indicando nel verbale una delle ragioni che renda ammissibile la contestazione differita della stessa.

Multa con autovelox: la competenza “estesa” della polizia municipale

Gli organi della polizia stradale, si specifica sempre nel parere del Ministero dei trasporti, hanno inoltre la possibilità di comminare a multa stradale anche  fuori dal centro abitato. La polizia municipale infatti ha una competenza territoriale, in merito alla multa stradale, estesa a tutte le strade del territorio comunale, escluse però le autostrade. Competenza estesa sta a significare la validità teritoriale, quindi anche fuori dal centro comunale, della multa comminata con l’autovelox, purchè questo sia sempre segnalato e visibile. Ciò che viene sottolineato dal Ministero è la trasparenza, onde evitare anche ricorsi del tutto inutili e onerosi soprattutto per gli automobilisti.

 Sulla multa con autovelox potrebbe interessarti:

Ricorso multa autovelox: su cosa si può puntare

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Multe