Donne leader e misure a favore dei disabili e degli anziani, le nuove proposte della Commissione Europea

La Commissione Europea lotta per la parità di genere e per la cancellazione delle barriere della diversità. Vuole più donne leader e più misure a favore dei disabili e anziani.

di , pubblicato il
La Commissione Europea lotta per la parità di genere e per la cancellazione delle barriere della diversità. Vuole più donne leader e più misure a favore dei disabili e anziani.

Donne leader e più misure a favore dei disabili e dei lavoratori anziani nell’organizzazione del lavoro, è la nuova proposta della Commissione europea. La misura prevede di garantire il 40% delle posizioni gestionali, che saranno occupate da donne entro due anni. I nuovi obiettivi della nuova politica sul personale sono stati approvati mercoledì 21 luglio, dall’esecutivo dell’UE.

Donne leader la nuova proposta

Le donne rappresentano il 55% del personale della Commissione, ma costituiscono il 34% delle posizioni dirigenziali. L’obiettivo della Commissione Europa è quello di portare la percentuale dal 34% al 40% entro novembre 2019.

Abbattere le diversità, più misure per disabili e lavoratori anziani

La Commissione Europea ha approvato anche una misura per combattere la diversità.
La misura prevede il maggior coinvolgimento dei lavoratori con disabilità;
pianificazione delle rampe di accesso agli edifici; particolare ai lavoratori più anziani, senza discriminazioni rispetto agli altri candidati interni; attività di sensibilizzazione saranno organizzate per demolire ogni pregiudizio nei confronti della comunità.

Queste misure dovrebbero essere ampliate anche dalle istituzioni degli altri Paesi europei, anche l’Italia dovrebbe far proprie queste misure e portare avanti una nuova politica sull’organizzazione del lavoro.

Donne vittime di violenza: proposta di “categoria protetta” nel lavoro

Argomenti: , ,