Domande di maternità e paternità: on line da maggio

Ma solo per gli iscritti alla Gestione separata dell’Inps. Tutte le istruzioni in una circolare esplicativa dell’Inps

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Ma solo per gli iscritti alla Gestione separata dell’Inps. Tutte le istruzioni in una circolare esplicativa dell’Inps

Con una circolare del 6 aprile 2012, la n. 53, l’Inps comunica che le domande di maternità e paternità dovranno essere inviate unicamente on line, ma solo per gli iscritti alla Gestione Separata, dal prossimo maggio 2012.

 

Potenziati i servizi telematici dell’Inps: DL 78/10

In particolare, l’Istituto guidato da Mastrapasqua ricorda come il decreto legge n. 78 del 31 maggio 2010, convertito dalla legge n. 122 del 2010, recante “Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica”, ha previsto il potenziamento dei servizi telematici dell’Istituto Nazionale di previdenza sociale. Sulla base di ciò, la stessa Inps, con la determinazione n. 75 del 30 luglio 2010, intitolata “Estensione e potenziamento dei servizi telematici offerti dall’INPS ai cittadini” ,  ha previsto dal 1 gennaio 2011 – pur con la necessaria gradualità in ragione della complessità del processo – l’utilizzo esclusivo del canale telematico per la presentazione delle principali domande di prestazioni/servizi. In seguito, con la determinazione presidenziale n. 277 del 24 giugno 2011  “Istanze e servizi Inps – Presentazione telematica in via esclusiva – Decorrenze”, pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 227 del 29 settembre 2011, vengono anche stabilite le decorrenze per la presentazione telematica in via esclusiva delle domande di prestazioni.

 

Congedo maternità o paternità on line dal prossimo maggio

In relazione a quanto sopra, si comunica l’attivazione delle modalità di presentazione telematica delle domande di congedo di maternità/paternità e parentale per i lavoratori iscritti alla Gestione Separata. Una modalità che entrerà in vigore in via esclusiva dal prossimo maggio 2012.

 

I canali per la presentazione delle domande

Nella suddetta circolare, l’Inps precisa anche che la presentazione delle domande in via telematica dovrà essere effettuata attraverso uno dei seguenti canali:

 

a) WEB – servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale dell’Istituto – servizio di “ Invio Online di domande di Prestazioni Sostegno del Reddito”;

 

b) Patronati – attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi;

 

c)  Contact Center Multicanale – attraverso il numero verde n. 803164.

Gli aspetti procedurali

Nella circolare del 6 aprile scorso, l’Istituto fornisce anche le istruzioni inerenti l’invio telematico delle domande in oggetto, considerando i canali indicati secondo i diversi canali evidenziati poc’anzi.

 

Presentazione della domanda tramite Web

Innanzitutto si segnala che òa presentazione telematica delle domande di prestazione tramite WEB è consentita solo agli utenti in possesso di PIN dispositivo. La procedura di invio telematico attivata da parte di utenti in possesso di PIN non dispositivo segnalerà, in fase di conferma dell’acquisizione, la necessità di richiedere l’attivazione di un PIN dispositivo affinché la trattazione dell’istanza inviata possa essere completata.

Il servizio è disponibile tra i servizi “On Line” dedicati al Cittadino sul portale dell’Inps; in particolare, una volta effettuato l’accesso, il cittadino dovrà selezionare le voci “Invio Domande di prestazioni a Sostegno del reddito” – “Maternità”.

All’interno del servizio, sono disponibili proprio delle specifiche funzionalità previste per congedo di maternità/paternità e congedo parentale per i lavoratori iscritti alla Gestione Separata di cui all’art. 2, comma 26 della Legge 335/95.

 

Agevolata compilazione domanda

L’attività di compilazione della domanda è facilitata mediante l’impostazione automatica di alcune informazioni già note all’Istituto quali, ad esempio, i dati anagrafici e i dati lavorativi del cittadino richiedente. Spetta al soggetto invece  inserire direttamente gli altri dati, al fine di fornire all’Istituto tutti gli elementi necessari per poter procedere alla definizione della domanda da parte della Sede.

L’iter di compilazione delle domande è descritto in modo dettagliato nei manuali accessibili dalla Home Page del servizio. Una volta completata e confermata l’acquisizione, la domanda viene protocollata e il sistema produce in modo automatico la ricevuta di presentazione della stessa e il rispettivo Modello precompilato con i dati inseriti.

 

Acquisizione parziale domanda

Il richiedente ha la possibilità di acquisire la domanda in modo parziale, in tempi diversi, ed inviarla all’INPS solo al momento della conferma finale; fino a detta conferma, difatti, la domanda è considerata ‘in bozza’. Si fa presente che ogni bozza sarà mantenuta dal sistema per 3 giorni.

 

Allegati alla domanda

In un’apposita sezione del programma telematico sarà possibile anche eventualmente allegare la documentazione utile ai fini della liquidazione della prestazione richiesta.

 

Consultazione domande

Mediante la funzione di consultazione delle domande, il cittadino può anche visualizzare la lista delle domande di congedo di maternità/paternità e congedo parentale per i lavoratori/lavoratrici dipendenti, delle domande di indennità di maternità e congedo parentale per le lavoratrici autonome e delle domande di congedo di maternità/paternità e congedo parentale per i lavoratori iscritti alla Gestione Separata di cui all’art. 2, comma 26 della Legge 335/95 già inoltrate all’Istituto.

 

Presentazione della domanda tramite Patronato

Le domande di congedo di maternità/paternità e congedo parentale per i lavoratori iscritti alla Gestione Separata di cui all’art. 2, comma 26 della Legge 335/95 possono essere presentate anche tramite Patronato.

Presentazione della domanda tramite il Contact center

Il servizio di acquisizione delle domande di congedo di maternità/paternità e congedo parentale per i lavoratori iscritti alla Gestione Separata di cui all’art. 2, comma 26 della Legge 335/95 è disponibile anche telefonando al Numero Verde 803.164, solo per gli utenti dotati di Pin dispositivo.

 

Il periodo transitorio

Nella circolare n. 35 dello scorso 6 aprile 2012, l’Inps chiarisce anche la disciplina transitoria delle novità previste in riferimento all’invio delle domande di congedo per madre o padre, iscritti alla Gestione separata dell’Inps. In particolare si prevede che a decorrere dal 1° aprile 2012, tutte le domande di congedo di maternità/paternità e parentale per i lavoratori iscritti alla Gestione Separata dovranno essere inoltrate attraverso uno dei tre canali citati in premessa, ossia Web, Patronato, Contact-Center.

E’ concesso, tuttavia, un periodo transitorio, fino al 30 aprile 2012, durante il quale le domande inviate attraverso i canali tradizionali saranno considerate validamente presentate, ai fini degli effetti giuridici previsti dalla normativa in materia.

Alla scadenza del periodo transitorio la modalità di presentazione telematica, attraverso l’uso di uno dei tre canali sopracitati, diventerà esclusiva. Quindi dal prossimo maggio 2012.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lavoro e Contratti