Domanda reddito di cittadinanza, i Caf non le accettano: rischio rinvio?

Assistenza Caf per reddito di cittadinanza: costi, tempistiche e problematiche. Si rischia lo slittamento delle domande?

di , pubblicato il
CAF

Presso i Caf sembrerebbe tutto pronto per accogliere le domande per il reddito di cittadinanza. Ma proprio i Caf hanno lanciato l’allarme: al momento è tutto fermo e sono impossibilitati a procedere e a fornire assistenza ai richiedenti. Il motivo? E’ di tipo formale e burocratico. Lo ha spiegato bene Massimo Bagnoli, coordinatore della Consulta nazionale dei Caf. “Siamo pronti ma la norma dice che i Caf possono occuparsi del Reddito di Cittadinanza previa convenzione con l’Inps e in questo momento non abbiamo alcuna convenzione con l’Inps.

Quindi pur volendo ad oggi i Caf non potrebbero occuparsi delle domande del Reddito di Cittadinanza”.

Assistenza Caf per domande reddito di cittadinanza: tempi e costi

E’ anche un problema di coperture. Sappiamo infatti che questi servizi di assistenza sono garantiti gratuitamente per i cittadini. Chi copre? Ci sono le risorse? Dubbi che, anche in questo caso, Bagnoli non ha nascosto: “Dobbiamo avere attenzione prima di tutto verso i cittadini – ha sottolineato Bagnoli – per occuparci del Reddito di Cittadinanza, come è giusto che sia, non chiediamo infatti compensi ai cittadini perché è coinvolta una fascia di soggetti disagiati e in difficoltà. Per questo abbiamo bisogno di risorse e in questo momento sono insufficienti a garantire ai Caf la possibilità di assicurare questo servizio”.

Alla luce di questa situazione i Caf lanciano l’allarme: in questo modo si rischia un rinvio del sussidio con tutte le ripercussioni per i potenziali beneficiari. Lo stesso Bagnoli ha indirizzato un messaggio al governo: “Abbiamo aperto un tavolo di confronto con il governo – ha detto ai microfoni di Tv2000 – apprezziamo il suo impegno ma i 20 milioni di euro stanziati dal governo con il decreto legge 4 sono gli stessi che erano presenti nella legge di bilancio 2018 e questi soldi sono serviti alle Isee del 2018. Quindi questi 20 milioni di euro non sono assolutamente sufficienti”.

Leggi anche:

Denuncia al Caf che illustra i “trucchetti” per il reddito di cittadinanza

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,