Domanda bonus bebè in ritardo: la durata viene ridotta ad un anno?

Bonus bebè domanda in ritardo: la durata viene ridotta in automatico ad un anno?

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Bonus bebè domanda in ritardo: la durata viene ridotta in automatico ad un anno?

Abbiamo visto più volte che la domanda per il bonus bebè va presentata entro 90 giorni dalla data del parto e che, eventuali domande bonus bebè presentate in ritardo oltre questa data, comportano la perdita degli arretrati. Nel frattempo però sono intervenute delle modifiche alla normativa che, tra le altre cose, riducono la durata del bonus bebè da tre ad un anno.

Leggi anche: Domanda bonus bebè tardiva: c’è modo di non perdere gli arretrati?

Bonus bebè in ritardo: uno o tre anni?

E’ lecito quindi chiedersi se, in caso di presentazione della domanda bonus bebè dopo l’entrata in vigore della legge di Bilancio 2018, la durata del bonus vale per un anno o per i primi tre anni del bambino. Vediamo la risposta al quesito che ci ha inviato Anna da Biella: “mia figlia è nata il 7 novembre e, per ragioni personali, non ho avuto modo di inviare secondo i termini la domanda per il bonus bebé. L’ho fatto dopo, in ritardo, consapevole di perdere il diritto agli arretrati sul bonus spettante. Ma il mio dubbio è un altro: visto che ho presentato la domanda nel 2018 e nel frattempo con la legge di bilancio la durata del bonus bebè è stata ridotta ad un anno: io devo considerare la durata riconosciuta al momento della nascita oppure quella attuale prevista nel momento in cui ho fatto domanda? In altre parole ho diritto al bonus bebè per uno o tre anni?”.

Cogliamo l’occasione per ribadire, come giustamente osservato dalla nostra lettrice, che la domanda tardiva per il bonus bebè comporta la perdita degli arretrati. Tuttavia resta saldo quanto previsto al momento del perfezionamento dei requisiti in merito alla durata: nel caso di specie la signora Anna ha diritto al bonus bebè fino al compimento dei tre anni della figlia e non solo fino al 31 dicembre 2018.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Bonus e detrazioni, Bonus Bebè