Divorzio breve: da 6 a 12 mesi per dirsi addio, guida completa

Bastano da 6 a 12 mesi per dirsi addio con il nuovo divorzio breve. Ecco la guida completa e quali documenti allegare al ricorso.

di , pubblicato il
Bastano da 6 a 12 mesi per dirsi addio con il nuovo divorzio breve. Ecco la guida completa e quali documenti allegare al ricorso.

Il divorzio breve accorcia i tempi per la separazione, da 6 a 12 mesi a seconda dei casi, il tempo necessario per chiedere il divorzio.
La riforma del divorzio breve è diventata realtà il 22 aprile 2015 a seguito dell’approvazione in via definitiva alla Camera. La modifica apportata all’art. 3 della l. n. 898/1970, riduce notevolmente i tempi della separazione.
Prima erano previsti tre anni nella separazione giudiziale, adesso basta 1 anno per dirsi definitivamente addio. Il termine decorre dalla comparsa dei coniugi innanzi al presidente del tribunale nella procedura di separazione personale.
Inoltre il termine passa da 1 anno a 6 mesi nelle separazioni consensuali. Questo anche in presenza o meno di figli, anche se le separazioni erano nate come contenziose.

Divorzio breve e comunione dei beni

In riferimento alla comunione dei beni, l’art. 2 della l. n. 55/2015 aggiunge un comma all’art. 191 c.c. Per lo scioglimento della comunione.
Con la riforma anche lo scioglimento della comunione dei beni viene anticipato al momento il Tribunale autorizza la coppia a vivere separatamente, per le separazione giudiziale. Per le separazioni consensuali alla data di sottoscrizione del verbale di separazione omologato.
Inoltre l’ordinanza che autorizza ai coniugi di vivere separatamente, deve essere inviata all’ufficiale dello stato civile per l’annotazione dello scioglimento della comunione dei beni sull’atto di matrimonio.

Divorzio breve: documenti d’allegare al ricorso

Al ricorso per il divorzio devono essere allegati i seguenti documenti:

  • estratto per sunto dell’atto di matrimonio;
  • certificato attestante lo stato di famiglia di entrambi i coniugi;
  • certificato di residenza di entrambi i coniugi;
  • copia decreto di omologa o sentenza di separazione del Tribunale;
  • dichiarazioni dei redditi di entrambi i coniugi.

Divorzio low cost senza tribunale: a Milano code all’Anagrafe, bastano 16 euro

Divorzio in Comune senza avvocato: quando è possibile?

Argomenti: ,