Disoccupazione precari scuola: domanda Naspi dal 1 luglio

Dal 1 luglio i docenti precari che hanno terminato il rapporto di lavoro il 30 giugno potranno presentare domanda per l'indennità di disoccupazione Naspi.

di , pubblicato il
Dal 1 luglio i docenti precari che hanno terminato il rapporto di lavoro il 30 giugno potranno presentare domanda per l'indennità di disoccupazione Naspi.

A partire dal 1 luglio i precari della scuola, i cui contratti sono terminati il 30 giugno, potranno presentare domanda per il riconoscimento dell’indennità di disoccupazione.

La Naspi è l’indennità di disoccupazione entrata in vigore dal 1 maggio 2015 per i lavoratori dipendenti o assimilati che restano involontariamente disoccupati.

Per vedersi riconoscere la Naspi, però, bisogna essere in possesso di determinati requisiti: i precari della scuola, quindi, che terminano il contratto di lavoro il 30 giugno, per avere diritto alla Naspi devono presentare la domanda entro 68 giorni dalla cessazione del servizio e rendere la dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro all’Inps. Successivamente, dovranno presentarsi al Centro per l’Impiego per sottoscrivere il Patto di servizio personalizzato.

Nel presentare l’apposita domanda per via telematica all’Inps, i docenti dovranno possedere i seguenti requisiti:

  • stato di disoccupazione
  • aver versato almeno 13 settimane di contributi nei 4 anni precedenti la perdita dell’impiego
  • aver effettuato almeno 30 giornate lavorative nei 12 mesi precedenti il termine del servizio.

Alla domanda dovrà essere allegata la seguente documentazione:

  • fotocopia documento in corso di validità
  • codice fiscale
  • Iban
  • Modulo Rs163 compilato e firmato per l’accredito del bonifico, dalla banca o dalla posta
  • Data di inizio e fine contratto di lavoro
  • Autocertificazione di residenza
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,

I commenti sono chiusi.