Disoccupazione: diminuisce il tasso ma aumenta quella giovanile

Lavoro: scende il tasso di disoccupazione, aumenta quello relativo alla disoccupazione giovanile. Necessari interventi strutturali per consentire uno sviluppo stabile del sistema economico.

di Angelina Tortora, pubblicato il
Lavoro: scende il tasso di disoccupazione, aumenta quello relativo alla disoccupazione giovanile.  Necessari interventi strutturali per consentire uno sviluppo stabile del sistema economico.

L’Istat diffonde oggi i dati relativi all’andamento del mercato occupazionale ad agosto: la disoccupazione si attesta a quota 9,7%, “ai minimi dal 2012”.

In direzione opposta a tale tendenza si afferma il tasso di disoccupazione giovanile che, invece, sale al 31%.

L’andamento contrastante di tali dati dimostra la fase di incertezza che caratterizza il mercato occupazionale, ancora prevalentemente contraddistinto da precarietà e mancanza di lavoro stabile.

In tal senso non appare una sorpresa che, ad agosto, si sia registrato il nuovo record dei contratti a termine, pari a 3,1 mln.

“Uno scenario che richiede un’urgente presa di coscienza da parte del Governo.” – afferma Emilio Viafora, Presidente della Federconsumatori. “Sarebbe opportuno, infatti, che piuttosto che pensare a forme di assistenzialismo mettesse in atto provvedimenti mirati allo sviluppo, attraverso dei piani di investimento in grado di rimettere in moto il nostro sistema economico in termini stabili e duraturi.”

Investimenti per la crescita, lo sviluppo tecnologico e la ricerca, per la modernizzazione e la realizzazione di infrastrutture efficienti, che possano dare nuovo impulso alla crescita economica.

Ufficio Stampa Federconsumatori Nazionale

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Welfare e previdenza, Assunzione disoccupati