Dichiarazione Imu e dichiarazione Ici. Profili di compatibilità

Dichiarazione Imu da presentarsi in caso di variazioni rispetto alla dichiarazione Ici già presentata. Tra i due obblighi dichiarativi c'è compatibilità

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Dichiarazione Imu da presentarsi in caso di variazioni rispetto alla dichiarazione Ici già presentata. Tra i due obblighi dichiarativi c'è compatibilità

 Dichiarazione Imu in scadenza a febbraio 2013. Il Governo ha deciso per la proroga e continuano i nostri approfondimenti sull’argomento. Ora è la volta della compatibilità con la dichiarazione Ici.

Dichiarazione Imu: l’obbligo sorto nella manovra salva Italia

Quando si parla di Imu e dichiarazione, si deve partire dalle origini e dal fatto che l’Imu va oggi a sostituire l’Ici. Ddall’imposta comunale sugli immobili siamo passati all’imposta municipale propria. L’Imu, introdotta dalla manovra salva Italia, il Decreto Legge n. 201/11 convertito in legge n. 214/11, ha sostituito infatti non solo l’Ici, ma anche per la componente immobiliare, l’Irpef e le relative addizionali dovute in riferimento ai redditi fondiari concernenti i beni non locati.

Trattandosi di un nuovo tributo, quello Imu, allora le norme concernenti l’obbligo dichiarativo necessitano di un modello apposito di dichiarazione, quindi non vale pi ù la dichiarazione Ici?

Dichiarazione Imu o dichiarazione Ici?

Tuttavia si deve guardare alla disposizione contenuta all’articolo 13, comma 12 ter del decreto legge n. 201/11, la manovra salva Italia per intenderci che ha disposto come per l’Imu mantengano la loro validità le dichiarazione presentate ai fini Ici, in quanto compatibili. Se c’è comptabilità, dichiarazione Ici e dichiarazione Imu sullo stesso piano. Una norma questa che trova giustificazione soprattutto nella considerazione che, in nome della semplificazione degli adempimenti amministrativi, i dati rilevanti ai fini della determinazione dell’Imu sono rimasti per lo più invariati rispetto a quelli richiesti per la dichiarazione Ici.

Compatibilità dichiarazione Imu e dichiarazione Ici

 Così esiste compatibilità tra la dichiarazione Imu e la dichiarazione Ici. Si legge nelle istruzioni a quest’ultima che la stessa dichiarazione Ici dovesse essere presentata nei casi in cui le modifiche soggettive e oggettive che davano luogo ad una variazione Ici fosse dovuta a due diverse circostanze: ossia la riduzione di imposta da una parte e la non immediata fruizione da parte dei comuni attraverso la consultazione della banca dati catastale. Inoltre non serviva la dichiarazione Ici, se il contribuente avesse seguito le specifiche modalità per il riconoscimento di agevolazioni  stabilite dal comune nel suo regolamento. Si ritiene allora che tali regole possano essere applicate anche per l’Imu, poiché compatibili con il sistema delineato dal nuovo tributo, anticipato in via sperimentale a quest’anno, dalla manovra salva Italia di dicembre.

In sostanza, la dichiarazione Ici presentata secondo i principi appena indicati è valida anche per la dichiarazione Imu.

A voler essere più chiari, l’obbligo di presentare la dichiarazione Imu sorge solo nei casi in cui ci siano state, come per la dichiarazione Ici, variazioni questa volta rispetto a quanto risulta dalla dichiarazione Ici già presentata. Discorso valevole anche nei casi in cui si siano verificate modifiche che non sono comunque conoscibili dal Comune. Vedremo in seguito questi ultimi casi di variazione non portate  a conoscenza del comune che fanno sorgere l’obbligo di presentare la dichiarazione Imu.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Dichiarazione IMU