Detrazioni familiari a carico anche per i residenti all’estero

L'Inps nella sua circolare conferma che anche per il 2013 le detrazioni per familiari a carico sono fruibili anche dai soggetti residenti all'estero

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
L'Inps nella sua circolare conferma che anche per il 2013 le detrazioni per familiari a carico sono fruibili anche dai soggetti residenti all'estero

Detrazioni familiari a carico fruibili anche per i contribuenti residenti all’estero. Lo conferma l’Inps con il messaggio n. 2698 del 12 febbraio 2013.

 Detrazioni familiari a carico per non residenti

E’ stata la legge di Stabilità 2013 a confermare che anche per il 2013 i residenti all’estero possono richiedere le detrazioni per carichi di famiglia. Ciò comporta quindi che ai soggetti non residenti in Italia, le detrazioni per carichi di famiglia spettano anche per l’anno 2013, a condizione che gli stessi dimostrino, con idonea documentazione, che le persone alle quali tali detrazioni familiari si riferiscono non possiedano un reddito complessivo superiore, al lordo degli oneri deducibili, al limite di euro 2.840,51 compresi i redditi prodotti fuori dal territorio dello Stato, e di non godere, nel paese di residenza, di alcun beneficio fiscale connesso ai carichi familiari.

L’Inps ricorda anche che sono stati aggiornati i valori delle detrazioni fiscali per i figli a carico, con particolare riguardo ai figli minori di tre anni e ai figli portatori di handicap. In particolare è stabilito che, a decorrere dal 1° gennaio 2013, la detrazione è pari rispettivamente a:

– 950 euro per ciascun figlio, compresi i figli naturali riconosciuti, i figli adottivi o affidati;

– 1.220 euro per ciascun figlio di età inferiore a tre anni.

Queste detrazioni per figli a carico sono aumentate di un importo pari a 400 euro per ogni figlio portatore di handicap ( si veda il nostro articolo Detrazioni figli a carico, cosa cambia nel 2013).  

Domanda detrazioni familiari a carico

Dal punto di vista meramente burocratico, l’Inps ricorda che non è più obbligatorio presentare annualmente la richiesta delle detrazioni per carichi di famiglia e la domanda deve essere rinnovata solo qualora intervenga una variazione nel carico familiare.  I residenti all’estero per godere delle detrazioni per i familiari a carico devono presentare le apposite domande che si trovano sul sito Inps, anche se i modelli di domanda, distinti nelle due tipologie dedicate rispettivamente ai residenti nei paesi UE e Norvegia (mod. CI 501) e ai residenti nei paesi extra UE (mod. CI502), sono in corso di pubblicazione nella versione aggiornata nella sezione Moduli, alla voce Convenzioni Internazionali, del sito istituzionale.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Redditi e Dichiarazioni, Tasse e Tributi, Detrazioni figli a carico