Detrazione spese sportive da 210 a 600 euro, modifiche al Decreto Fiscale

Detrazione spese sportive da 210 a 600 euro, è la novità prevista nelle modiche al Decreto Fiscale.

di , pubblicato il
detrazione-spese-sportive

Detrazione spese sportive da 210 a 600 euro, è la novità prevista nelle modiche al Decreto Fiscale da parte delle commissioni della Camera.
E’ stata richiesta un aumento della detrazione delle spese sportive per ciascun figlio, che attualmente è di 210 euro in 600 euro. Un aumento significativo previsto dall’emendamento presentato da Ncd a firma del presidente Maurizio Bernardo. Oltre al’aumento della detrazione delle spese sportive è stato previsto per gli impianti sportivi in uso gratuito, piena deducibilità delle spese di manutenzione Inoltre per chi si iscrive a palestre e in piscina, è prevista l’Iva al 5% . Per ottenere la riduzione dell’Iva lo sport non deve essere praticato a livello agonistico. Un pacchetto che costa circa euro 250 milioni.

Detrazione spese sportive: età dei figli

E’ possibile ottenere la detrazione per spese sportive nel modello 730 o Unico per i figli che hanno un’età compresa da 5 a 18 anni.
La detrazione spetta per i figli a carico e la spesa sportiva deve essere sostenuta dal soggetto che effettua la dichiarazione dei redditi.

Detrazione spese sportive: documentazione da produrre

La detrazione è riconosciuta ai figli a carico che abbiano un’età compresa tra i 5 e i 18 anni, una circolare dell’Agenzia delle Entrate, chiarisce che se il ragazzo compie 18 anni nel periodo della dichiarazione non importa, la detrazione è spettante anche per una sola parte del periodo d’imposta.
Per la detrazione bisognerà produrre la documentazione della spesa sostenuta la attività sportiva del ragazzo:

  • fattura o ricevuta fiscale;
  • bonifico bancario o bollettino postale o quietanza di pagamento se avvenuta in contanti;
  • la ricevuta o fattura, dovrà contenere codice fiscale e denominazione del soggetto che usufruisce della prestazione;
  • gli estremi della società sportiva e l’attività esercitata;
  • il codice fiscale di chi effettua il pagamento.

 

Argomenti: ,