Detrazione spese sanitarie 730 precompilato: scadenza invio dati posticipata

Nove giorni di tempo in più per comunicare i dati relativi alla detrazione delle spese sanitarie per il 730 Precompilato 2016: ecco le nuove istruzioni dell'Agenzia delle Entrate

di , pubblicato il
Nove giorni di tempo in più per comunicare i dati relativi alla detrazione delle spese sanitarie per il 730 Precompilato 2016: ecco le nuove istruzioni dell'Agenzia delle Entrate

Il nuovo 730 Precompilato permetterà di portare in detrazione anche le spese sanitarie. Saranno medici, farmacie e strutture sanitarie in genere a dover fornire tutte le informazioni per l’aggiornamento della banca dati. La precedente scadenza del 31 gennaio 2016 per l’invio dei dati per il “Sistema tessera sanitaria”, è stata posticipata a martedì 9 febbraio 2016. A comunicarlo è stata l’Agenzia delle Entrate. Il rinvio servirà ad andare incontro alle esigenze palesate dagli Ordini professionali e dalle associazioni di categoria. Al termine della procedura i contribuenti potranno trovare inserite in automatico nel proprio 730 precompilato le spese mediche sostenute nell’anno precedente.

730 Precompilato 2016: guida alla detrazione delle spese sanitarie

E’ bene precisare che lo slittamento temporale riguarda solo l’invio delle informazioni e non anche il termine per la dichiarazione da parte dei contribuenti. Slitta invece, conseguentemente, il termine entro cui i contribuenti interessati potranno manifestare all’Agenzia delle Entrate opposizione all’uso dei dati delle spese sanitarie sostenute nel 2015 per l’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata.

C’è tempo fino al 9 marzo 2016. Ricordiamo infatti che, per la privacy, è possibile negare il proprio consenso all’utilizzo di quelle informazioni direttamente alla stessa Agenzia. Per farlo basta scaricare e compilare l’apposito modulo online

Argomenti: , , ,