Detrazione interessi mutuo: sono consentiti solo se…

Il beneficio di imposta del 19% sugli interessi passivi del mutuo acceso per l'acquisto dell'abitazione principale permane solo in presenza di determinati requisiti.

di , pubblicato il
Il beneficio di imposta del 19% sugli interessi passivi del mutuo acceso per l'acquisto dell'abitazione principale permane solo in presenza di determinati requisiti.

Soprattutto i giovani saranno colpiti dal taglio alla detrazione mutuo prima casa imposto dalla legge di stabilità 2013 Cosa accade se una persona anziana che usufruisce della detrazione degli interessi del mutuo prima casa viene ricoverata in una casa di cura a lunga degenza e vi prende la residenza? Può continuare a beneficiare della detrazione degli interessi passivi del mutuo?   Secondo la risoluzione numero 13/E del 2000 dell’Agenzia delle Entrate gli interessi del mutuo ipotecario contratto per l’acquisto di un immobile possono essere detratti al 19% su un importo totale di 4mila euro l’anno soltanto se l’immobile è adibito ad abitazione principale e, quindi, vi si abbia la residenza.

  Il diritto alla detrazione viene meno qualora l’abitazione non sia più utilizzata come abitazione principale però si può continuare ad usufruire dello sconto di imposta quando il trasferimento di residenza sia legato a motivi di lavoro o al ricovero permanente presso case di cure o istituti sanitari. Per continuare a beneficiare della detrazione di imposta, però, è necessario che l’unità immobiliare non sia locata.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , ,

I commenti sono chiusi.