Detrazione affitto, come compilare il 730

Detrazione affitto nel 730/2013. Ecco come compilare il rigo relativo alla possibilità di scaricare dalle tasse il canone di locazione per chi vive in affitto

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Detrazione affitto nel 730/2013. Ecco come compilare il rigo relativo alla possibilità di scaricare dalle tasse il canone di locazione per chi vive in affitto

Detrazione affitto dal 730 anche per il 2013. Parte la stagione delle dichiarazioni dei redditi per il 2013 e con essa si confermano una serie di detrazioni fiscali i cui godono i contribuenti, come la detrazione per canoni di locazione.

 Detrazione affitto, di cosa si tratta

 La detrazione fiscale per canoni di locazione trova applicazione per quei contribuenti che vivono in affitto potendo scaricare dalle tasse il loro contratto di locazione. Ovviamente si deve essere in possesso di un regolare contratto, registrato a norma di legge. Questi soggetti se si trovano in affitto possono portare in detrazione una somma di 300 euro, se percettori di reddito non superiore a 15.493, 71 euro, ovvero una somma pari a 150 euro per redditi imponibili compresi tra 15.493,71 e 30.987,41, mentre non sono previste detrazioni per redditi imponibili superiori. Per i contribuenti con età compresa tra 20 e 30 anni e semprechè l’immobile in locazione sia destinato ad abitazione principale sarà possibile detrarsi 991,60 euro per i primi 3 anni di locazione e semprechè abbiano un reddito imponibile inferiore ai 15.4093,71 euro.

 Detrazione affitto 730 2013

Anche nel mod 730 2013, troviamo la possibilità di portare in detrazione il canone di locazione. In particolare la sezione V, nel rigo E71 vanno indicati i dati per poter fruire delle detrazioni spettanti agli inquilini per canoni di locazione relativi ad immobili adibiti ad abitazione principale.

Di seguito vediamo come va compilato il rigo in questione. Innanzitutto si chiarisce che possono compilare questo rigo, gli inquilini di alloggi adibiti ad abitazione principale, titolari di contratti di locazione di immobili utilizzati come abitazione principale che si trovano in una di queste situazioni:

1) hanno stipulato o rinnovato il contratto in base alla legge che disciplina le locazioni di immobili ad uso abitativo (legge 9 dicembre 1998, n. 431);

2) hanno stipulato o rinnovato contratti cd. convenzionali (art. 2, comma 3 e art. 4, commi 2 e 3, della legge 9 dicembre 1998, n. 431);

3) hanno un’età compresa fra i 20 ed i 30 anni e hanno stipulato un contratto di locazione agevolata (legge 9 dicembre 1998, n. 431). In questo caso è necessario che l’unità immobiliare sia diversa da quella destinata ad abitazione principale dei genitori o di coloro cui sono affidati dagli organi competenti ai sensi di legge. La detrazione spetta per i primi tre anni dalla stipula del contratto e, pertanto, se questo è stato stipulato nel 2012 la detrazione potrà essere fruita anche per il 2013 e il 2014.

 

Sezione V

Rigo E71 730/2013: “Detrazione affitto”

 

Detrazione affitto 730, come compilare il rigo E71

Per compilare il rigo in questione sulla detrazione affitto, nella colonna 1 TIPOLOGIA, occorre indicare il codice:

‘1’ se il contribuente si trova nel caso descritto al punto 1;

‘2’ se il contribuente si trova nel caso descritto al punto 2;

‘3’ se il contribuente si trova nel caso descritto al punto 3.

Nella colonna 2  N GIORNI vanno indicati il numero dei giorni nei quali l’unità immobiliare locata è stata adibita ad abitazione principale. Nella colonna 3 PERCENTUALE invece va indicata la percentuale nella cui misura spetta la detrazione affitto in questione.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Modello 730