Detrazione 65% schermature solari: vademecum Enea

Enea pubblica on line un vademecum con i requisiti da rispettare e i documenti da conservare per fruire della detrazione 65% per l'installazione di schermature solari

di , pubblicato il
Enea pubblica on line un vademecum con i requisiti da rispettare e i documenti da conservare per fruire della detrazione 65% per l'installazione di schermature solari

On line il vademecum di Enea sulla detrazione 65% per l’installazione di schermature solare introdotte dalla legge di stabilità 2015 nel novero degli interventi ammessi al bonus risparmio energetico. In particolare è stata la legge del 23 Dicembre 2014 n.190 (c.d. Legge di Stabilità 2015), ad aver prorogato nella misura del 65%, fino al 31 dicembre 2015, le detrazioni fiscali per interventi di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente ed ha esteso la detrazione anche all’acquisto e posa in opera delle schermature solari di cui all’allegato M al decreto legislativo 29 dicembre 2006, n.311, per spese sostenute dal 1º gennaio 2015 al 31 dicembre 2015, fino a un valore massimo della detrazione di 60.000 euro. APPROFONDISCI –Detrazione 65%, interventi di risparmio energetico agevolabili  

Detrazione 65 schermature solari: requisiti immobile e intervento

L’Enea, l’Agenzia nazionale per l’energia, le nuove tecnologie e lo sviluppo sostenibile, ha pubblicato sul suo sito istituzionale, un vademecum che stabilisce i requisiti per poter fruire della detrazione 65% per le schermature solari. In particolare troviamo:

  • requisiti immobile: alla data della richiesta di detrazione, deve essere “esistente”, ossia accatastato o con richiesta di accatastamento in corso, deve essere in regola con il pagamento di eventuali tributi, in caso di ristrutturazione senza demolizione, se essa presenta ampliamenti, non è consentito far riferimento al comma 344, ma ai singoli commi 345, 346 e 347 solo per la parte non ampliata.
  • Requisiti tecnici intervento: è agevolabile l’installazione di sistemi di schermatura di cui all’Allegato M al DLgs 311 del 29/12/2006 e le schermature solari devono possedere una marcatura CE, se prevista.

 

Detrazione 65 schermature solari: documenti necessari

Nel vademecum, l’Enea ricorda anche la documentazione da conservare a cura del cliente che deve essere:

  • di tipo “amministrativo”: fatture relative alle spese sostenute, ricevuta del bonifico bancario o postale (modalità di pagamento obbligata nel caso di richiedente persona fisica), che rechi chiaramente come causale il riferimento alla legge finanziaria 2007, numero della fattura e relativa data, oltre ai dati del richiedente la detrazione e del beneficiario del bonifico, ricevuta dell’invio effettuato all’ENEA (codice CPID), che costituisce garanzia che la documentazione è stata trasmessa.
    Nel caso di invio postale, ricevuta della raccomandata postale;
  • di tipo “tecnico”: schede tecniche, originali inviati all’ENEA firmati (dal tecnico e/o dal cliente).

 

Schermature solari: detrazione 65 Enea

All’Enea invece andrà trasmessa, esclusivamente attraverso l’apposito sito web relativo all’anno in cui sono terminati i lavori (per il 2015: http://finanziaria2015.enea.it), entro i 90 giorni successivi alla fine dei lavori, come da collaudo delle opere o nel caso di interventi di riqualificazione energetica di basso impatto (ad esempio la sostituzione di infissi), come da dichiarazione di conformità:

  • scheda descrittiva dell’intervento (allegato F al “decreto edifici”), che può anche essere redatto dal singolo utente.
  • documentazione da trasmettere all’Agenzia delle Entrate (Con il Dlgs 175/2014, in vigore dal 13 dicembre 2014, è stato soppresso l’obbligo di inviare una comunicazione per via telematica all’Agenzia delle Entrate, per i soli lavori che proseguono oltre il periodo di imposta).
Argomenti: