Detrazione 55%: le novità con il decreto sviluppo 2012

Detrazione 55% per interventi di risparmio energetico, come installazione di pannelli solari, confermata fino al 2013

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Detrazione 55% per interventi di risparmio energetico, come installazione di pannelli solari, confermata fino al 2013
Detrazione 55 per interventi di risparmio energetico come l’installazione di pannelli solari, prorogata fino al 30 giugno 2013

Detrazione 55% per interventi di risparmio energetico prorogata fino al 30 giungo 2012. La  conferma con la conversione in legge del decreto sviluppo 2012.

Il decreto sviluppo 2012, il dl n. 83/12 è stato convertito in legge 3 agosto 2012 ed attende, a breve, la pubblicazione in Gazzetta ufficiale. Tra le novità che trovano conferma e che necessitano di essere segnalate vi è quella riguardante la detrazione 55% la detrazione Irpef per le spese di risparmio energetico.

Detrazioni 55% fino al 30 giugno 2013

In particolare si prevede che la detrazione 55% resta in vigore fino al 30 giugno del prossimo anno, il 2013. Dal punto di vista procedurale, la detrazione 55% consiste in una riduzione dall’Irpef e dall’Ires concessa per interventi che aumentino il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti e che riguardano, in particolare, le spese sostenute per:

– la riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento;

– il miglioramento termico dell’edificio (finestre, comprensive di infissi, coibentazioni,

pavimenti);

–       l’installazione di pannelli solari;

–       la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.

Detrazione 55%: chi può goderne

Possono usufruire della detrazione tutti i contribuenti residenti e non residenti, anche se titolari di reddito d’impresa, che possiedono, a qualsiasi titolo, l’immobile oggetto di intervento.

In particolare, sono ammessi all’agevolazione le persone fisiche, compresi gli esercenti arti e professioni, i contribuenti che conseguono reddito d’impresa (persone fisiche, società di persone,

società di capitali), le associazioni tra professionisti, gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale. Tra le persone fisiche possono fruire dell’agevolazione anche i titolari di un diritto reale sull’immobile, i condomini, per gli interventi sulle parti comuni condominiali, gli inquilini,  chi detiene l’immobile in comodato.

 Detrazione 55% e pannelli solari

 Uno degli interventi più utilizzati quando si parla di detrazioni 55% per il risparmio energetico è l’installazione di pannelli solari. Per tali interventi il valore massimo della detrazione fiscale è di 60.000 euro. Per interventi di installazione di pannelli solari si intende l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda per usi domestici o industriali e per la copertura del fabbisogno di acqua calda in piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, istituti scolastici e università. I fabbisogni soddisfatti con l’impianto di produzione di acqua calda possono attenere non soltanto alla sfera domestica o alle esigenze produttive ma più in generale all’ambito commerciale, ricreativo o socio assistenziale, in pratica possono accedere alla detrazione tutte le strutture riguardanti attività e servizi in cui è richiesta la produzione di acqua calda.

Per ottenere la detrazione 55% per il risparmio energetico, occorre:

a) un termine minimo di garanzia (fissato in cinque anni per i pannelli e i bollitori e in due

anni per gli accessori e i componenti tecnici);

b) che i pannelli siano conformi alle norme UNI EN 12975 o UNI EN 12976, certificati da

un organismo di un Paese dell’Unione Europea e della Svizzera. sono assimilabili ai pannelli solari i sistemi termodinamici a concentrazione solare utilizzati per la sola produzione di acqua calda.

 

Sullo stesso argomento ti potrebbe interessare anche:

Detrazione 55% valida fino al 30 giugno 2013

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Detrazione 55