Detrazione 55: 30 marzo 2012 scade termine invio telematico

I casi in cui il contribuente non è tenuto a presentare la comunicazione all'Agenzia delle Entrate

di Roberto Franchini, pubblicato il
I casi in cui il contribuente non è tenuto a presentare la comunicazione all'Agenzia delle Entrate

Si ricorda che entro il prossimo 30 marzo 2012 i contribuenti che intendono beneficiare della detrazione d’imposta Irpef/Ires del 55% per le spese di riqualificazione energetica degli edifici, devono obbligatoriamente comunicare telematicamente, all’Agenzia delle Entrate, l’ammontare delle spese sostenute nell’anno 2011, in relazione a quegli interventi che al 31.12.2011 non siano ancora terminati.

La comunicazione NON deve essere inviata quando:

 

  • i lavori sono iniziati e si sono conclusi nel periodo d’imposta 2011;
  • nel periodo d’imposta 2011 non sono state sostenute spese;
  • i lavori sono iniziati anteriormente al 2011 e si sono conclusi nel corso del 2011.

 

Detrazione 55 risparmio energetico: mancato o irregolare invio della comunicazione

Atteso che la norma non disciplina le ipotesi di mancato o irregolare assolvimento dell’adempimento, l’Agenzia delle entrate con la circolare n. 21/E del 2010 ha precisato che la  mancata osservanza del termine stabilito (marzo di ogni anno) e l’omesso invio del modello non  possono comportare la decadenza dal beneficio fiscale in commento; deve ritenersi, invece, applicabile la sanzione in misura fissa (da euro 258 a euro 2.065) prevista per l’omesso o irregolare invio di ogni comunicazione prescritta dalle norme tributarie.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Detrazione 55