Detrazione 50% valida fino a giugno 2013

Ancora pochi mesi di tempo per fruire della detrazione al 50% per lavori di ristrutturazione edilizia

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Ancora pochi mesi di tempo per fruire della detrazione al 50% per lavori di ristrutturazione edilizia
Ancora 8 mesi di tempo per fruire della detrazione 50 che da giugno 2013 tornerà detrazione Irpef 36%.

Detrazione 50% per lavori di ristrutturazione edilizia fruibile ancora per circa 8 mesi, ossia fino a giugno 2013 quando si ritornerà alla detrazione Irpef 36%.

 Detrazione 50% immune dai tagli della legge di stabilità

In un momento politico come quello che stiamo vivendo in cui ogni giorno si parla di detrazioni fiscali oggetto di una legge di stabilità che tenta di raggiungere il tanto agognato pareggio di bilancio, a discapito però degli unici e pochi bonus fiscali previsti in favore dei contribuenti, l’unica chimera ancora intatta è rappresentata dalla detrazione 36, la detrazione Irpef per chi esegue lavori di ristrutturazione edilizia, che come la gemella detrazione 55, sono gli unici bonus ancora a disposizione dei contribuenti senza ulteriori modifiche. ( Si veda  a tal proposito il nostro articolo Detrazioni fiscali nella legge di stabilità 2013.Restano salve quelle al 36 e 55%).

Detrazione 50% valida fino a giugno 2013

 In realtà questi bonus e soprattutto la detrazione 36 è stata poco tempo fa oggetto di modifiche in positivo, prevedendo l’innalzamento della quota massima detraibile dall’Irpef per le spese sostenute per lavori di ristrutturazione edilizia, dal 36 al 50, innalzando contemporaneamente il tetto massimo di spesa agevolabile da 48mila a 96mila. Attenzione però tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Il legislatore ha previsto questo innalzamento ma per un tempo limitato, un anno per l’esattezza, da giugno 2012 a giugno 2013. Quindi tutti i contribuenti che volessero iniziare lavori di ristrutturazione edilizia si devono sbrigare. Il tempo stringe.

 Detrazione 50%: i lavori agevolabili

 Risulta utile a questo punto sapere che la detrazione Irpef 36 ora detrazione 50% è prevista per lavori comunemente definiti di ristrutturazione edilizia, anche se più corretto è parlare di recupero edilizio. Rientrano nei lavori di recupero edilizio: manutenzione ordinaria, manutenzione estraordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia, ristrutturazione urbanistica. (Per maggiori dettagli si veda il nostro articolo Detrazione 50%: quali sono i lavori di ristrutturazione agevolati).

 Tutti quei lavori che si considerano nuove opere o ampliamenti, costituiscono una categoria a sé.

 Ma come regolarsi se un lavoro rientra nella manutenzione ordinaria, in quella straordinaria o nella ristrutturazione urbanistica ad esempio? Se la Corte costituzionale ha affermato che la definizione delle categorie di interventi edilizi è compito solo dello Stato, il consiglio è comunque sempre rivolgersi al proprio comune ovvero incaricare un tecnico che frequenta abitualmente gli uffici urbanistici a darci informazioni in merito.

 

Sullo stesso argomento potrebbe interessarti anche:

Detrazione al 50%: stesse regole per il bonus al 36%

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Detrazione 50