Deduzione acquisto immobile da locare: a quanto ammonta?

i costi sostenuti per l'acquisto, la costruzione, la ristrutturazione di un immobile da locare possono essere portati in deduzione.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
i costi sostenuti per l'acquisto, la costruzione, la ristrutturazione di un immobile da locare possono essere portati in deduzione.

Le spese sostenute per acquistare un immobile (o per la sua ristrutturazione) la cui destinazione sarà la locazione possono essere dedotte dal reddito complessivo.

La deduzione che può essere apportata dal reddito imponibile è pari al 20% del costo sostenuto per l’acquisto, la costruzione o la ristrutturazione di immobili finalizzati alla locazione così come previsto dall’articolo 21 del Dl 133 del 2014.

Il beneficio è applicabile sulle spese sostenute tra il 1 gennaio 2014 e il 31 dicembre 2017 ma l’immobile deve essere destinato alla locazione per almento 8 anni continuativamente. Tale destinazione deve avvenire entro 6 mesi dall’acquisto o dal termine dei lavori di costruzione o di ristrutturazione.

Il limite massimo deducibile è pari a 300mila euro così come stabilito dalla circolare numero 3/E del 2016 dell’Agenzia delle Entrate per l’intero periodo di vigenza dell’agevolazione, sia all’abitazione che al contribuente.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Bonus e detrazioni, Contratti di locazione, Registrazione contratto locazione, Detrazioni Irpef

I commenti sono chiusi.