Deducibilità Imu per immobili strumentali: dal 2020 sarà aumentata

A partire dal primo gennaio 2020, la deducibilità dell’imu sugli immobili strumentali sarà aumentata. Attualmente essa è pari al 50%.

di , pubblicato il
A partire dal primo gennaio 2020, la deducibilità dell’imu sugli immobili strumentali sarà aumentata. Attualmente essa è pari al 50%.

Approvato un emendamento alla Legge di Bilancio 2020, grazie al quale, a decorrere dal primo gennaio 2020, l’Imu per immobili strumentali avrà una deduzione pari al 60%.

Non un enorme risparmio per le aziende italiane ma, certamente, un passo in avanti nel tentativo di ridurre la pressione fiscale in capo ad esse.

Attualmente, ricordiamolo, la deduzione dell’imu per gli immobili ad uso aziendale è del 50%.

Lo sconto inserito in Legge di Bilancio

La maggior deduzione che, come detto, sarà posta in essere a partire del primo gennaio 2020, è stata inserita in Legge di Bilancio, in particolare il comma 3 della Legge di Bilancio modifica l’art. 3 del DL n. 34/2019, che prevede la rimodulazione della deducibilità Imu sugli immobili strumentali, attualmente, come sopra detto, al 50%.

Dunque, la deduzione passa al 60%.

Questa norma, c’è da dire, è valida anche per l’IMI (imposta municipale immobiliare) della provincia autonoma di Bolzano e all’IMIS (imposta immobiliare semplice) della provincia autonoma di Trento.

Potrebbe anche interessarti:

Argomenti: , , ,