Decreto sanità: dalle bibite gassate alla vendita di tabacco ai minori

Decreto sanità in discussione venerdì nel Cdm. Tutte le misure proposte dal Ministro Balduzzi

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Decreto sanità in discussione venerdì nel Cdm. Tutte le misure proposte dal Ministro Balduzzi
Decreto sanità. Tutte le misure

Decreto sanità. Si racchiude in circa 27 articoli, il cosiddetto decretone a firma del ministro della salute Balduzzi che detta le disposizioni per favorire lo sviluppo mediante un più alto livello di tutela della salute. Il pacchetto di misure sarà discusso venerdì 31 agosto. Vediamo le misure che contiene.

 Tassa bibite gassate

 Si parte dalla tassa sulle bibite gassate e la tassa sugli alcolici. Dall’esempio francese, il ministro Balduzzi ha pensato di introdurre, dopo i rumors dei mesi scorsi, una tassazione sulle bevande gassate e sugli alcolici. Si veda nostro articolo Bibite gassate e alcolici: in arrivo una nuova tassa?.

 Vendita tabacco: vietati ai maggiorenni

 Multe fino a mille euro, che diventano 2mila in caso di recidiva, per chi vende sigarette a minori di 18 anni. Si legge nella bozza del decreto sanità infatti che «Chiunque vende o somministra i prodotti del tabacco ai minori di anni diciotto, è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da 250 a 1.000 euro. Se il fatto è commesso più di una volta si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da 500 a 2.000 euro e la sospensione, per tre mesi, della licenza all’esercizio dell’attività».

Videopoker e giochi d’azzardo

Altro punto preso in considerazione nel decreto sanità riguarda il capitolo giochi. Gli apparecchi idonei al gioco d’azzardo che possono creare dipendenza «non possono essere installati all’interno ovvero in un raggio di 500 metri da istituti scolastici di qualsiasi grado, centri giovanili o altri istituti frequentati principalmente da giovani, strutture residenziali o semiresidenziali operanti in ambito sanitario o socio assistenziale, luoghi di culto».

Fascicolo elettronico

Dematerializzazione dei dati sanitari e introduzione del fascicolo sanitario elettronico, che dovrà essere istituito dalle Regioni, e dalle Province autonome.

Certificato medico palestre

In tutti gli impianti sportivi amatoriali, per fare attività fisica non agonistica non servirà infatti la visita specialistica.

Novità per i medici di base

Da ultimo, tra le novità del decreto sanità, si menzionano le novità previste per i medici di base, con una serie di interventi che toccano l’esercizio della libera professione in ospedale con regole di tracciabilità anche sul piano fiscale e non solo, i medici di base dovranno riunirsi in studi associati per garantire un servizio sul territorio h 24.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tasse e Tributi, Manovre Fiscali e Finanziarie